Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Piano scuole Valdilana, pressing dell’opposizione: «Nemmeno la Provincia è convinta»
Attualità Sessera, Trivero, Mosso -

Piano scuole Valdilana, pressing dell’opposizione: «Nemmeno la Provincia è convinta»

Il vicepresidente provinciale: «Vorrei che rimanesse una sede del liceo in valle. Ne sarei contento. A ogni modo non abbiamo ancora previsto spese in bilancio per Valdilana».

Scuola Valle Mosso

Piano scuole Valdilana. A Valle Mosso cresce il pressing dell’opposizione.

Piano scuole? «Neanche la Provincia è convinta»

Sul futuro del liceo a Valdilana la Provincia resta sul vago in consiglio provinciale. Intanto arriva un’interrogazione all’amministrazione comunale da parte della minoranza “Cambiamento per Valdilana” il cui obiettivo è far ritirare il progetto.

La questione in Provincia

Venerdì 30 aprile il consiglio provinciale ha affrontato la questione investimenti. Il consigliere Elisa Pollero, sindaco di Gifflenga, ha chiesto al vicepresidente Emanuele Ramella Pralungo delucidazioni sul progetto annunciato tre mesi fa in conferenza stampa con il Comune di Valdilana per il nuovo liceo, che dovrebbe sorgere a Valle Mosso al posto dell’attuale sede della scuola primaria e media.

Nessuna spesa in bilancio

«Per quest’anno – ha spiega Ramella – la Provincia ha a bilancio interventi per il nuovo liceo di Cossato e per le altre scuole del Biellese. Su Valdilana non abbiamo previsto ancora alcuna spesa».

Ramella Pralungo ha poi spiegato: «Vorrei che rimanesse una sede del liceo in valle. Ne sarei contento. Ora attendiamo che dal Comune di Valdilana ci dicano qualcosa…»

Riaccesa la speranza

A seguire il consiglio anche il pro sindaco di Valdilana Gaetano Milesi. «Sentendo le parole di Ramella Pralungo sembra che tutta la certezza esibita qualche mese fa in conferenza stampa si sia dissolta. Il vicepresidente, lo stesso che sedeva con gli amministratori di Valdilana in conferenza stampa, non è sembrato così certo che l’operazione si faccia. E in qualche modo questo riaccende la speranza nei genitori dei ragazzi e bambini che frequentano la scuola di Valle Mosso».

In Comune

Anche nell’ultima seduta consiliare a Valdilana si è parlato del progetto del liceo. È stato il capogruppo di “Cambiamento per Valdilana” Roberto Costella a incalzare sindaco e maggioranza con una serie di interrogativi.

«Vorremmo capire perché la conferenza stampa fu organizzata prima di concertare il progetto con gli attori interessati, vale a dire dirigenti scolastici, rappresentanti dei genitori, prosindaci delle municipalità. Ma soprattutto vorremmo sapere per quale motivo il liceo debba essere spostato a Valle Mosso, dato che la preside del liceo di Cossato sostiene che il suo Istituto potrebbe rimanere a Mosso. Inoltre qual è il motivo per cui un plesso completo come quello di Valle Mosso, che vede la frequenza da 0 a 14 anni, unico nel Biellese, debba essere distrutto. Vorremmo anche capire se all’interno della maggioranza sulla questione ci sia piena condivisione. Sarebbe utile aprire un confronto con tutti gli attori».

LEGGI NOTIZIA OGGI DA CASA: IL TUO GIORNALE COMPLETO IN VERSIONE DIGITALE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *