Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Piemonte sempre più vicino alla zona arancione rinforzata (o addirittura rossa)
Attualità Borgosesia e dintorni -

Piemonte sempre più vicino alla zona arancione rinforzata (o addirittura rossa)

Da lunedì nella nostra regione potrebbero chiudere tutte le scuole di ogni ordine e grado.

Piemonte sempre più vicino alla zona arancione rinforzata (o addirittura rossa). Da lunedì nella nostra regione potrebbero chiudere tutte le scuole di ogni ordine e grado.

Piemonte sempre più vicino alla zona arancione rinforzata

Aumentano i casi di positività al Covid in Piemonte. Sempre in buona parte asintomatici, ma l’andamento negli ultimi giorni si è impennato. Il bollettino di oggi pomeriggio, giovedì 4 marzo, dell’Unità di crisi della Regione riporta 2.167 contagi, con un tasso del 12 per cento rispetto ai 17.984 tamponi diagnostici processati.

Aumentano anche i ricoveri

Ospedali e terapie intensive sono ben lontani dalla saturazione, ma anche qui i numeri aumentano: oggi 7 in più in terapia intensiva (in totale 188), e 31 negli altri reparti (2.171 in tutto). Ecco quindi che, oltre ai 22 comuni già in zona rossa, potrebbe scurirsi ancora tutto il Piemonte. Si fa l’ipotesi di un arancione rafforzato, o addirittura di rosso.

Zona rossa? Scuole tutte chiuse?

Piemonte in zona rossa? Lo si decide domani, anche se più probabilmente per ora si rischia un arancione rafforzato. Il che significherebbe comunque la didattica a distanza per tutte le scuole, non solo per i ragazzi dalla seconda media in su.

“Siamo di fronte a dati che monitoriamo ormai da settimane – dice il presidente Alberto Cirio -, per cui il sistema sanitario si è predisposto. Oggi però bisogna anche saper assumere le decisioni di contenimento che si rendono necessarie”. Quello che preoccupa, ribadisce il governatore piemontese è la variante inglese: “Ormai metà dei casi in Piemonte – ricorda – sono da variante inglese, che corre di più, è più veloce e quindi ti chiede di anticipare di più le misure che avresti adottato con un’altra tempistica parlando di Covid ‘tradizionale’. Per questo – conclude Cirio – ho chiesto un monitoraggio quotidiano e ogni due giorni facciamo il punto, pronti a intervenire con ordinanze o misure di carattere regionale, come le zone rosse predisposte in questi giorni che sono l’attuazione di questo monitoraggio”.

10 Commenti

  • Raffaella Scarsi ha detto:

    È ora che i governi la finiscano di giocare con la nostra vita. Anche negli anni scorsi si sono avute grosse influenze che hanno costretto milioni di italiani (ed europei) a letto e moltissimi morti al seguito e non è stato fatto niente: solo aggiornamenti da parte dei media senza alcun allarmismo. Lo scorso anno sono stati toccati gli ospedali per tutti i ricoveri in terapia intensiva e ciò perché gli scorsi governi hanno continuamente tagliato i fondi alla sanità perché non produttiva. Se la sono fatta addosso e si sono dati una mossa per farci dimenticare le loro mancanze. Ora non riescono a tirarsi fuori dal casino che hanno fatto e ci affibbiano i colori. Ma se invece di assisterci, come da sempre, aprissero tutto e ci responsabilizzassero su come comportarci senza asfissiarci con regole, colori, multe, ecc.? Gli italiani non sono stupidi. Tutti lavorerebbero con le dovute cautele, non ci sarebbero assembramenti da libera uscita, il governo risparmierebbe un mucchio di soldi e… chi ci rimetterebbe la pelle sarà solo per causa sua: selezione naturale degli imbecilli!

    • Rosanna Magnani ha detto:

      Hai perfettamente ragione… Io la penso come te… Ci hanno preso x stupidi.. X imbecilli… Sarebbe il caso di fare una rivoluzione x far vedere. Che non siamo imbecilli…

    • Fabrizio ha detto:

      Lei Sig Raffaella fa venire i brividi senza avere la febbre!! X non dire di peggio

    • Carlo Quaranta ha detto:

      Sono perfettamente d’accordo con te

    • marcoaurelio ha detto:

      Sig.ra Scarsi…. dove ha vissuto negli ultimi due anni ? Dove sta vivendo ora ?? Vive su Plutone o in un altra galassia ? Non ho mai letto nulla di più stupido e insensato! Ognuno è libero di pensarla come crede, ma da lì a esprimere concetti così superficialmente evidenziando un livello culturale molto bassa è inacettabile : come dire diamo un fucile a tutti gli italiani e questi sapranno come farne buon uso !!!!!

  • Carlo Quaranta ha detto:

    Sono perfettamente d’accordo con lei

  • Elio ha detto:

    Diciamo che c’è li hanno fatti a fette e sarebbe ora di infischiarsene dei loro dpcm. (Per altro illegittimi)

    • fabrizio ha detto:

      dpcm illegittimi!!!!100.00 decessi!!!Le dice qulcosa Elio questo numero o la lascia indifferente?

  • Elena ha detto:

    Signora Raffaella, spero con tutto il cuore che lei non pensi sul serio quello che ha scritto, dopo tutto quello che è accaduto negli ultimi 12 mesi….
    Altrimenti, beh……con il dovuto rispetto, meritiamo davvero l’estinzione!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *