Attualità Sessera, Trivero, Mosso -

Pray Cammino della luce 2020 dedicato alla Madonna di Oropa

Dalle preghiere in casa alle attività di volontariato, le iniziative sono numerose malgrado le restrizioni per l'emergenza sanitaria.

pray cammino

Pray Cammino della luce 2020: tutte le iniziative.

Pray Cammino della luce

Il Coronavirus non ferma il “Cammino della luce”: le celebrazioni proseguono in ottemperanza alle normative. L’iniziativa nel 2020 sarà dedicata alla Madonna d’Oropa nel quinto centenario dell’Incoronazione, e toccherà luoghi dove si trovano altre effigi e santuari dedicati alla Madonna nera. Qualche giorno fa tutti gli iscritti al cammino si sono uniti in una preghiera nelle proprie case, ed è stata accesa una lampada che arderà fino alla fine dell’epidemia. E che sarà portata come ringraziamento a Cascia e Assisi durante l’annuale pellegrinaggio. In questi giorni di emergenza i volontari sono inoltre disponibili per portare la spesa agli anziani e per parlare telefonicamente con chi si sente solo, stanno inoltre provvedendo a creare e distribuire gratuitamente delle mascherine.

Il gemellaggio

«Nonostante il momento drammatico che tutti stiamo vivendo – spiega il responsabile Ivan Placido – il Cammino della Luce di Pray vuole partire lo stesso. Crediamo che quella luce che noi portiamo nel mondo oggi più che mai sia necessaria a illuminare il buio che ci circonda». La luce sarà una sorta di gemellaggio con la Madonna di Tindari in Sicilia, quella di Belmonte in provincia di Udine e la Madonna di Loreto. «Non mancheranno – continua Placido – le visite ai santuari minori dedicati alla Vergine di Oropa, quello dell’alpe di Mera e quello di Migiandone in Ossola. Una immagine della Madonna di Oropa sarà portata in tutte le comunità parrocchiali che aderiscono ai nostri progetti di solidarietà e che sarà poi portata alla bocchetta del Croso, sopra Rassa, sul sentiero che unisce la Valsesia al santuario biellese di Oropa. La posa della statua è prevista per sabato 12 settembre durante il pellegrinaggio che da Rassa ci porterà ad Oropa. A presiedere le celebrazione della messa in quota sarà l’arcivescovo di Vercelli Marco Arnolfo. La statua sarà benedetta dal vescovo di Biella Roberto Farinella e partirà da Oropa appena le condizioni sanitarie lo permetteranno, sarà questo un momento solenne poiché coinciderà con la fine dell’incubo che stiamo vivendo».

Le collaborazioni

Appena sarà possibile ci sarà la benedizione dei lumini, che verranno distribuiti alle parrocchie. Il ricavato verrà utilizzato all’ospedale Gaslini, ai senza tetto, alla missione in Albani e all’acquisto di materiale sanitario, che sarà prestato gratuitamente a chiunque ne abbia bisogno.
«Grande soddisfazione – conclude Placido – anche per la collaborazione nata con la parrocchia di Serravalle e con i gruppi di preghiera di Romagnano e Gattinara, con cui è stato avviato un percorso di confronto interrotto purtroppo dall’emergenza sanitaria. Un ringraziamento particolare a don Giancarlo Taverna, don Ambrogio Asei Dantoni, don Matteo Borroni e in particolar modo a don Giuseppe Teglia che ha organizzato l’incontro con Papa Francesco lo scorso dicembre». Per ulteriori informazioni e per necessità è possibile contattare il 346.2690.615.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.