Seguici su

Attualità

Quarona, festa a sorpresa per Cleto, uno degli alpini più longevi

Brambilla è uno dei fondatori delle penne nere di Doccio e nei giorni scorsi ha spento 90 candeline.

Pubblicato

il

Cleto Brambilla

Quarona, festa a sorpresa per Cleto, uno degli alpini più longevi. Nei giorni scorsi il gruppo guidato da Marco Degrandi ha voluto organizzare un incontro speciale per fare gli auguri ad una delle colonne portanti del sodalizio.

Quarona, è Cleto uno dei più longevi alpini

«Abbiamo fatto una sorpresa a Cleto che non si aspettava di trovarci tutti insieme in occasione del suo 90° compleanno – spiega il capogruppo -. Nei mesi scorsi avevamo festeggiato Vittorino Zanoli, ora abbiamo celebrato il nostro Cleto. Con noi alpini c’erano Luigi Manghetti, Michelino Labbate con il suo sax, don Matteo Borroni e Silvio Ciscato».
LEGGI ANCHE: Alpini di Doccio festeggiano Vittorino Zanoli per i suoi 90 anni

Brambilla è uno dei fondatori del gruppo di Doccio. «E’ molto legato alla nostra realtà e quando riesce partecipa sempre con entusiasmo alle iniziative che proponiamo. Da cinquant’anni segue il sodalizio ed è una persona meravigliosa, di spirito e gentile con tutti».

Un 2023 di iniziative

L’appuntamento che ha visto protagoniste le penne nere di Doccio è una di quelle occasioni da incorniciare. «Abbiamo donato a Cleto un quadretto che lo ritrae con Vittorino Zanoli ed era davvero molto felice – prosegue Degrandi -. Dopo questa festa ci prepariamo per un’annata unica». Il 2023 infatti coincide con l’anniversario di fondazione del sodalizio della frazione. «Sono passati 50 anni dalla nascita del gruppo e ci stiamo organizzando per pianificare qualche iniziativa a ricordo di questo evento. Nei prossimi giorni avremo un’assemblea interna per iniziare a definire qualche dettaglio in più. Abbiamo già la data: celebreremo l’anniversario la seconda domenica di giugno».

Clicca per commentare

Tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *