Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Quarona pronta a chiedere i danni alla banca chiusa
Attualità Borgosesia e dintorni -

Quarona pronta a chiedere i danni alla banca chiusa

A carico del Comune oltre 50 viaggi per trasportare i clienti alla filiale di Borgosesia.

Quarona raccoglie

Quarona pronta a chiedere i danni alla filiale cittadina della Banca Popolare di Novara.

Quarona pronta a chiedere i danni alla banca

Ancora nessuna riapertura imminente per la filiale di Quarona del Banco Bpm-Banca popolare di Novara. L’agenzia è chiusa da metà marzo, dai primi giorni dell’emergenza legata al Covid-19, e il sindaco Francesco Pietrasanta ha avuto conferma che nemmeno questa settimana riaprirà.
LEGGI ANCHE: Quarona riapre il mercato con regole ferree: multata una persona

Continua il servizio navetta

«Attendo di conoscere quando sarà la riapertura – dice il primo cittadino -. Noi proseguiamo con il servizio di accompagnamento dei correntisti alla sede di Borgosesia. In queste settimane abbiamo fatto più di cinquanta viaggi». Nel frattempo il sindaco ha presentato un esposto in procura contro la chiusura della filiale.

La protesta continua

Intanto l’amministrazione comunale continua la sua protesta. Così commenta il primo cittadino, Francesco Pietrasanta, sul suo profilo facebook: «Tutti riaprono e tanti vorrebbero farlo e loro che possono ci lasciano soli. Abbiamo fatto oltre 50 trasporti di anziani e bisognosi a Borgosesia per raggiungere la filiale aperta. Costo per il comune di Quarona quantificato in migliaia di euro. Chiederemo i danni!».

LEGGI NOTIZIA OGGI DA CASA: IL TUO GIORNALE COMPLETO IN VERSIONE DIGITALE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *