Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Riapertura impianti sci: il Comitato scientifico dice no
Attualità Varallo e Alta Valsesia -

Riapertura impianti sci: il Comitato scientifico dice no

Si teme un ennesimo duro colpo al turismo montano in Valsesia, che si stima abbia già perso decine di milioni di euro.

riapertura impianti sci

Riapertura impianti sci: il Comitato tecnico scientifico esprime parere contrario sulla riapertura delle strutture, attesa per lunedì 15 febbraio. Un’ennesima mannaia che rischia di abbattersi sul turismo montano. In Valsesia si stima già una perdita di 40 milioni di euro.

Riapertura impianti sci

“Condizioni epidemiologiche mutate” e “circolazione diffusa di varianti virali”: secondo il Comitato Tecnico Scientifico, «allo stato attuale non appaiono sussistenti le condizioni per ulteriori rilasci delle misure contenitive attuali, incluse quelle previste per il settore sciistico amatoriale». È la risposta alla richiesta del ministro della Salute Roberto Speranza sul tema.

Un nuovo lockdown

Walter Ricciardi, consigliere del ministro della Salute, è drastico: «Urge cambiare subito la strategia di contrasto al virus SarsCov2: è necessario un lockdown totale in tutta Italia immediato, che preveda anche la chiusura delle scuole facendo salve le attività essenziali, ma di durata limitata» ha dichiarato all’Ansa.

Gli impianti

«In questo momento le attività che comportino assembramenti non sono compatibili con il contrasto alla pandemia da Covid-19 in Italia ed gli impianti da sci rientrano in tali attività – ha affermato inoltre – Non andrebbero riaperti. Non dimentichiamo che la variante inglese è giunta in Europa proprio “passando” dagli impianti di risalita in Svizzera».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *