Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Roasio, pensionata 90enne mette alla porta la truffatrice
Attualità Gattinara e Vercellese -

Roasio, pensionata 90enne mette alla porta la truffatrice

La campagna di informazione avviata dalle forze dell’ordine sta dando i suoi frutti tra Brusnengo, Roasio e Lozzolo.

grignasco anziana

«Voglio acquistare la casa, mi faccia entrare». Ma la 90enne mette alla porta la truffatrice.

Roasio, 90enne mette alla porta la truffatrice

La campagna informativa dei carabinieri sul territorio tra Roasio, Brusnengo e Lozzolo contro le truffe funziona. Nei mesi scorsi i militari avevano distribuito volantini e in passato avevano anche organizzato incontri diretti con la popolazione anziana. L’obiettivo era proprio metterla in guardia dalle truffe, che ormai vengono inventate una dopo l’altra.

E le lezioni sono servite, perché nei giorni scorsi una novantenne non si è fatta raggirare e ha messo alla porta la truffatrice facendola scappare e chiamando i carabinieri.

LEGGI ANCHE: Carabinieri e Curia di Vercelli insieme contro le truffe

Una finta acquirente per l’immobile

Questa volta la malvivente si è presentata con la scusa di voler acquistare la casa dell’anziana, che non era neppure in vendita. La pensionata, mostrando sangue freddo e prontezza di spirito, non si è fatta sorprendere dalla sconosciuta e ha opposto un fermo diniego alla richiesta di accesso.

Dopo altre insistenze, la truffatrice ha desistito, tanto che si è allontanata a piedi facendo perdere le proprie tracce. La pensionata ha però immediatamente allertato i Carabinieri, ai quali ha fornito una descrizione dettagliata della malvivente.

Nessuna traccia della donna

Dalla centrale operativa di Biella sono state allertate tutte le autoradio in servizio perlustrativo, ma della malfattrice non è stata trovata traccia. Gli accertamenti proseguono a cura dei militari del comando di Masserano, che hanno raccolto le indicazioni della signora e stanno visionando le immagini degli impianti di videosorveglianza della zona.

Prosegue intanto la distribuzione nel territorio dell’utile dépliant realizzato in collaborazione tra l’Arma ed i Comuni della provincia, proprio per fornire indicazioni alle potenziali vittime delle diverse modalità con cui si presentano i truffatori.

LEGGI NOTIZIA OGGI DA CASA: IL TUO GIORNALE COMPLETO IN VERSIONE DIGITALE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *