Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Rotta lapide partigiana a Cellio: l’accusa dell’Anpi
Attualità Borgosesia e dintorni -

Rotta lapide partigiana a Cellio: l’accusa dell’Anpi

Presentata ai carabinieri da parte del Comune una denuncia contro ignoti. La lapide verrà presto sostituita.

nuova targa

Rotta lapide partigiana a Cellio sul Briasco, monte che fu principale base per le brigate garibaldine .

Rotta lapide partigiana a Cellio

Danneggiata la lapide partigiana sul monte Briasco. Il fatto è stato segnalato da alcuni iscritti dell’Anpi e familiari: nei giorni scorsi c’è stato chi, trovandosi davanti la lapide spezzata, l’ha fotografata per testimoniare l’accaduto. E’ stato avvisato il Comune di Cellio con Breia che ha presentato ai carabinieri una denuncia contro ignoti.

L’accusa dell’Anpi

«Non sappiamo se il gesto sia opera di teppisti comuni o sia di matrice fascista – commenta Alessandro Orsi, presidente della sezione di Borgosesia -, attendiamo lo sviluppo delle indagini, ma non possiamo non preoccuparci visto l’attuale clima in Italia di odio e di esaltazione del fascismo e nazismo. In parecchie zone d’Italia, lapidi che ricordano i Caduti partigiani sono state deturpate da parte di militanti di gruppi e partiti che si richiamano esplicitamente al fascismo e al nazismo. Sono gruppi che si stanno infiltrando anche in Valsesia, una valle decorata con medaglia d’oro al valor militare per le lotte e i sacrifici del suo popolo e dei suoi partigiani contro l’occupazione nazista aiutata dai complici fascisti, servi di un feroce esercito invasore e traditori della nostra patria».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente