Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Semaforo anti-velocità a Montrigone: l’idea per scongiurare altre tragedie
Attualità Borgosesia e dintorni -

Semaforo anti-velocità a Montrigone: l’idea per scongiurare altre tragedie

Negli ultimi mesi sono almeno tre gli investimenti accaduti sullo stesso passaggio pedonale, all'altezza dell'incrocio con via San Grato.

borgosesia semaforo

Semaforo anti-velocità a Montrigone: dopo l’ennesimo incidente, allo studio soluzioni per rallentare le auto.

Semaforo anti-velocità a Montrigone

L’incidente che ha causato la morte dell’uomo ha riportato al centro dell’attenzione il tratto di via Montrigone dove negli ultimi mesi si sono verificati diversi incidenti. Oltretutto assai simili nelle dinamiche, con persone investite mentre attraversavano sulle strisce pedonali. Per questo, il Comune sta valutando nuovi accorgimenti per rendere più sicuro il tratto: dopo il dosso e il passaggio pedonale tridimensionale, si sta pensando di installare un semaforo che scatti al rosso in caso di velocità eccessiva.

Soluzioni precedenti

Negli anni passati era stato collocato un passaggio pedonale rialzato, rimosso nell’autunno 2017 dopo le lamentele di diversi residenti che avevano consegnato in municipio una raccolta firme: il rumore al passaggio dei veicoli e il fatto che si creassero problemi in caso di pioggia, deviando l’acqua nelle proprietà private, erano state le contestazioni presentate dai cittadini. In primavera, la giunta comunale aveva deciso di rendere più visibile il passaggio pedonale, utilizzando un sistema che crea l’illusione ottica della tridimensionalità, e aggiungendo la posa di luci lampeggianti.

Forse un semaforo?

Ora è allo studio un ulteriore strumento per portare i veicoli a rallentare: «Al di là del caso specifico dell’incidente di martedì, è evidente che in quel punto rimangono problemi, nonostante l’attraversamento sia ben segnalato – conferma l’assessore ai lavori pubblici Fabrizio Bonaccio -. Stiamo valutando di intervenire con strumenti ancora più efficaci, per portare le auto a rallentare». E l’ipotesi di lavoro è quella di un semaforo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente