Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Sindaco di Rossa rinuncia allo stipendio
Attualità Varallo e Alta Valsesia -

Sindaco di Rossa rinuncia allo stipendio

L’amministrazione ha presentato il bilancio: tagli sull’Imu e sulla tassa rifiuti grazie ai risparmi dell’amministrazione comunale

Sindaco di Rossa rinuncia allo stipendio. Non è facile trovare Comuni che riescono a tagliare le tasse, ma a Rossa grazie a un attento piano di tagli su spese, ma non sui servizi si è riusciti a garantire un bello sconto ai cittadini. Il documento è stato approvato dal consiglio comunale.

Sindaco di Rossa rinuncia allo stipendio

Alex Rotta, sindaco di Rossa

«Con grande soddisfazione dopo il gran lavoro svolto da parte dell’amministrazione per razionalizzare le spese, tagliando alcune voci che gravavano sui bilanci passati con cifre anche minime, siamo riusciti a proporre un bilancio comunale che garantisce un taglio alle tasse», spiega il sindaco Alex Rotta. Gli esempi? «Sono molteplici – spiega -, si passa dalla dismissione di vecchi abbonamenti di telefonia mobile, all’esternalizzazione prevista per la gestione del patrimonio pubblico, al passaggio al servizio convenzionato “Pulmino di valle”». Insomma risparmiare si può, ma è stato importante anche il lavoro per recuperare crediti come ricorda Rotta: «Nella parte delle entrate gran lavoro è stato fatto da parte degli uffici per riscuotere pagamenti arretrati, canoni ignorati e accertamenti sulle imposte. Sono stati poi affittate alcune proprietà comunali poco utilizzate come ad esempio l’alpe Balme che dopo tanti anni di aste pubbliche andate deserte ha trovato finalmente un’azienda agricola che ha formalizzato la propria offerta»

Tagli alle imposte

«Un primo segnale – riprende Rotta – è stato l’abbassamento dell’aliquota Imu che quest’anno scenderà al 10 per mille contro il 10,4 degli anni precedenti auspicando un ulteriore ritocco verso il basso per il 2019. Per la Tari il vantaggio sarà ancora più evidente, nell’ ordine da un minimo di circa il 10% ad un massimo del 18% rispetto alle bollette del 2017» .

Il piano delle opere

Per il 2018 l’ amministrazione ha programmato di terminare i lavori di abbellimento parco giochi e ripristino campo bocce entro l’estate. Inoltre sono previsti anche alcuni lavori di manutenzione sugli stabili comunali, l’acquisto di un generatore di emergenza. Si procederà poi alla distribuzione dei vasi di geranio nell’iniziativa di “adotta un geranio” per abbellire le vie. Inizierà poi la fase di realizzazione del progetto esecutivo per la pista forestale che andrà a servire le gran faggete comunali nella zona Lavaggi. A partire dall’autunno poi partirà la fase di appalto realizzazione di quest’opera. I lavori sono finanziati con 243.784 euro dalla Regione Piemonte e per i restanti 57.213 euro dal Comune di Rossa con la compartecipazione del Comune di Balmuccia.

Aiuti alle famiglie

Confermati i contributi per le famiglie. A bambino(da 1 ai 16 anni) 75 euro, come rimborso spesa per trasporti, pre e post scuola, mensa, asilo nido. Rimane confermato anche il bonus nuovi nati. In questo caso pari a 100 euro a bambino. Questa quota è concepita come rimborso spese per pannolini, latte in polvere, biberon. Il sindaco ha depositato in consiglio un documento che verrà allegato alla delibera di consiglio “bilancio di previsione 2018-2019”. In questo documento si autosospende lo stipendio da marzo a dicembre 2018. Il risparmio per le casse comunali è di circa 6000 euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente