Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Sizzano agricoltori cercasi per il Campo archeologico
Attualità Novarese -

Sizzano agricoltori cercasi per il Campo archeologico

L'area necessita manutenzione nell'attesa di procedere agli scavi

sizzano agricoltori

Sizzano agricoltori invitati a prendersi cura del terreno in attesa degli scavi.

Sizzano agricoltori si facciano avanti

Si facciano avanti gli agricoltori disposti a tenere pulito un terreno prima degli scavi archeologici. A lanciare la richiesta di manifestazione di interessi è stato il Comune di Sizzano. «È stata identificata e repertoriata da parte della Soprintendenza per i beni archeologici del Piemonte sul Comune di Sizzano un’area. Qui sono celati numerosissimi manufatti e reperti che costituiscono importante testimonianza storico-archeologica dell’insediamento in età romana – è spiegato nell’avviso -. Il Comune provvedeva all’acquisizione di suddetta area allo scopo di salvaguardare i reperti storici».

Occorre la manutenzione

«Si rende necessario, in attesa delle autorizzazioni da parte della soprintendenza e dei finanziamenti necessari. Questo per dar corso agli scavi archeologici, provvedere alla manutenzione dell’area – proseguono gli amministratori – consistente nell’evitare il proliferarsi di coltivazioni infestanti o all’insediamento di piante che renderebbero più complessa l’operazione di utilizzo dell’area». Il Comune intende quindi avviare un’indagine di mercato. Scopo: cercare agricoltori disposti a utilizzarla per la raccolta del fieno o per la coltivazione «con il rigoroso limite che la lavorazione non potrà superare i cinque centimetri di profondità» sottolineano.

Le modalità di presentazione

Le persone interessate devono depositare la propria candidatura alla segreteria del Comune entro il 24 marzo. Occorre specificare nei documenti l’utilizzo che vorrebbero fare dell’area. In seguito ci sarà una gara su inviti riservati. «Il successivo affidamento avverrà, a seguito di regolare bando di gara, a favore di chi avrà presentato un’offerta economica più vantaggiosa per l’ente. Il tutto secondo le modalità che verranno successivamente comunicate ai promissari richiedenti – concludono dal Comune – L’ufficio tecnico dell’ente è a disposizione per qualsiasi ulteriore chiarimento».

Immagine di repertorio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente