Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Tavolo Ferrovie, l’incontro con l’assessore regionale Gabusi
Attualità Fuori zona -

Tavolo Ferrovie, l’incontro con l’assessore regionale Gabusi

Si punta sull'elettrificazione per essere ancora più vicini a Milano e Torino.

Tavolo Ferrovie, incontro per potenziare i collegamenti con Biella.

Tavolo Ferrovie

Si è svolto ieri all’Unione Industriale Biellese l’incontro del Tavolo di lavoro sulle Ferrovie che vede unito il territorio sui principali interlocutori pubblici e privati, con l’obiettivo comune di dotare il Biellese di collegamenti ferroviari adeguati. La riunione, che segue l’incontro dello scorso febbraio, è stata l’occasione per fare il punto sui principali obiettivi individuati dal Tavolo, nel confronto con l’assessore regionale a Trasporti, Infrastrutture e Protezione Civile, Marco Gabusi (nella foto). Rispetto alle priorità evidenziate dal Tavolo, l’assessore ha mostrato attenzione al gap infrastrutturale biellese e ha dato disponibilità al supporto degli interventi che possono essere risolutivi, strategici ed essenziali. Sul ripristino del diretto sulla linea Biella-Santhià-Torino e sulla linea Biella-Santhià-Milano l’assessore Gabusi si è impegnato perché con l’Agenzia per la Mobilità Piemontese, in seguito alla ridefinizione del contratto con Trenitalia, possa essere inserito il diretto per Milano e quello per Torino. E’ stata presentata una proposta di tracce e orari elaborata dall’Area Territorio e Infrastrutture Uib che, come indicato dall’assessore, a breve sarà oggetto di un confronto con la stessa Agenzia. Poter disporre di un collegamento diretto sia per Torino che per Milano è una richiesta che attende risposta dal 2016 e che rappresenta un intervento strategico per lo sviluppo del territorio, sia per attirare nuovi residenti che per trattenere talenti. Biella, infatti, è l’unica provincia piemontese a non avere treni diretti verso le due aree metropolitane, nonostante siano circa 4000 i viaggiatori giornalieri da e per la città. In attesa della messa a regime dei treni diretti per una risposta immediata ai pendolari è stata ribadita la necessità di introdurre la fermata dei treni FAST nella stazione di Santhià, intervento che è stato richiesto dall’assessore all’Agenzia per la Mobilità Piemontese.

LEGGI ANCHE: Novità treni, più collegamenti tra Biella, Novara e Santhià

 

Opera fondamentale e imprescindibile a questo scopo è l’elettrificazione della Biella-Santhià, che vedrà l’avvio dei lavori a luglio e la durata prevista del cantiere per 12 mesi. Analogamente è centrale la riqualificazione della Biella-Novara, intervento che permetterebbe di migliorare l’affidabilità del collegamento verso Novara e Milano. Tale opera dispone già di un primo contributo di 5 milioni di euro per l’elettrificazione, un investimento su cui si potranno ricercare i finanziamenti nell’ambito dei Fondi Strutturali e/o dei Fondi di Sviluppo e Coesione per consentire i lavori di messa a regime. Sulla razionalizzazione dei passaggi a livello su entrambe le linee biellesi, l’assessore Gabusi ha disposto l’attivazione di una regia regionale per il confronto con gli enti locali, a partire dallo studio per la riduzione dei passaggi a livello realizzato nel 2019 da Provincia e Uib. Sono inoltre state evidenziate altre soluzioni per migliorare il collegamento veloce, in particolare verso Milano, che andranno valutate nel dettaglio in termini di opportunità e ricadute sul territorio, la realizzazione in zona Brianco del raccordo non in linea tra la Biella-Santhià e la linea ad Alta Velocità Torino-Milano.

 

LEGGI NOTIZIA OGGI DA CASA: IL TUO GIORNALE COMPLETO IN VERSIONE DIGITALE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente