Seguici su

Attualità

Trivero ricorda Andrea Tonella, imprenditore che aiutava il paese

Pubblicato

il

trivero ricorda

Trivero ricorda l’imprenditore Andrea Tonella: si è speso per il territorio.

Trivero ricorda Tonella

Sono in tanti a ricordare con gratitudine il suo impegno a favore del territorio e degli altri. Ancora all’età di 80 anni Andrea Tonella era saldamente alla guida della Tonella srl, storica tintoria e finissaggio di Ponzone. E’ morto nella notte di mercoledì nella sua casa. E’ stato un imprenditore che ha avuto il merito di investire anche nel territorio: si era speso per l’ampliamento della caserma dei vigili del fuoco, ma anche per la nuova caserma dei carabinieri a Cereie. Ed era stato tra gli imprenditori anche ad aiutare la comunità Tamil nell’insediarsi a Trivero dando da lavoro a diverse famiglie. Insomma, non c’era soltanto la fabbrica nei suoi pensieri. Il funerale in forma strettamente privata è stato celebrato venerdì. Ancora a inizio settembre Andrea Tonella aveva voluto al rientro dalle vacanze estive organizzare un pranzo con tutti i dipendenti alla Brughiera di Trivero per festeggiare insieme anche i risultati raggiunti dall’azienda tessile. Purtroppo le sue condizioni di salute sono peggiorate nelle ultime settimane.

Il Crab

Già nel 1971 era stato tra gli imprenditori che aveva fondato Crab Medicina e Ambiente Srl, la società facente capo all’Unione Industriale Biellese che eroga servizi organizzati ed integrati in ambito di sicurezza dei luoghi di lavoro ed impatto ambientale esterno. Ne era presidente. Ha rivestito la carica di presidente della delegazione di Ponzone dell’Uib dal 1988 al 1994. Lo ricorda Andrea Trabaldo Togna, attuale presidente della delegazione Uib di Ponzone: «Lo ricordiamo come una persona molto cordiale e disponibile, ha saputo supportarci con la sua presenza costante e incoraggiante. Al suo impegno dobbiamo la realizzazione della caserma dei vigili del fuoco e, raccogliendo il suo testimone, abbiamo poi continuato a supportare il territorio con la costruzione della caserma del carabinieri. Certamente ci mancherà moltissimo». Messaggi di cordoglio arrivano anche dai vigili del fuoco di Ponzone con cui aveva un legame forte. Andrea Tonella non era un imprenditore dedito alle cerimonie, in giro si vedeva poco.

La comunità Tamil

Anche la comunità Tamil lo ricorda con affetto. «Era una persona educata, responsabile e diligente. Un modello di impegno nel lavoro, fedeltà e buon senso – scrivono -. Il signor Tonella è stato per la comunità Tamil di Trivero un importante punto di riferimento e fonte di ispirazione». Ai primi Tamil fuggiti dalla guerra e arrivati a Trivero aveva dato la possibilità di iniziare una nuova vita: «Ricordiamo come già negli anni Novanta lui abbia dato ai primi Tamil la possibilità e l’opportunità di ricominciare da zero la propria vita. Molti Tamil furono infatti costretti ad abbandonare la propria patria, il Tamil Eelam, per sfuggire al processo genocida messo in atto dal governo dello Sri Lanka, ritrovandosi in un paese straniero e costretti ad affrontare quotidianamente nuove sfide. Come uno spiraglio di luce nel buio, il signor Tonella ci ha aperto numerose porte e fornito opportunità lavorative che ci hanno permesso di vivere con onestà e serenità». Proprio per questo la comunità gli riconosce «il merito di aver contribuito allo sviluppo e al consolidamento della comunità Tamil, inizialmente costituita da poche persone e che oggi comprende all’incirca 75 famiglie. Siamo grati del sostegno e della solidarietà da lui dimostrato nel corso degli anni. Il suo ricordo rimarrà sempre vivido nelle nostre menti e nei nostri cuori».

LEGGI NOTIZIA OGGI DA CASA: IL TUO GIORNALE COMPLETO IN VERSIONE DIGITALE

Clicca per commentare

Tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *