Attualità Sessera, Trivero, Mosso -

Valdilana ha detto addio a Pierino Crepaldi, anima dell’Auser

Presidente dell’Auser e cittadino onorario, si è spento a 84 anni all’ospedale di Ponderano.

Valdilana ha detto addio a Pierino Crepaldi, era il presidente dell’Auser e cittadino onorario.

Ieri a Valdilana l’addio a Pierino Crepaldi, 84 anni

Valdilana e in particolare il paese di Valle Mosso piangono Pierino Crepaldi, storico presidente dell’Auser Vallestrona, morto a 84 anni. Il funerale è stato celebrato ieri pomeriggio nella chiesa parrocchiale di Crocemosso. Lascia la moglie Francesca Callegari, i figli Marco e famiglia e Denise, oltre al fratello Giovanni. Tante le testimonianze d’affetto nei confronti della famiglia.

Il ricordo di Fappani

Il ricordo di Aldo Fappani: «Aveva 84 anni, abitava felicemente con la moglie Francesca a frazione Frignocca nel territorio crocemossese, e dopo essersi sposato arrivarono due amati figli, Marco e Denise. Pierino era un uomo molto conosciuto e apprezzato sia a Valle Mosso che nei paesi del circondario, per la sua bontà d’animo e la sua generosità nell’impegnarsi nelle cose in cui credeva, specie per il prossimo e le persone più fragili o più deboli bisognose d’aiuto.

Di origini vercellesi nella sua vita aveva lavorato meritevolmente come autista e poi da impiegato nell’azienda di trasporto pubblico Ata, e a suo tempo in paese con la moglie aveva gestito la storica “Edicola della Stazione”. Oltre a essere stato per circa vent’anni uno degli animatori e dei trascinatori nella rinascita del locale carnevale detto del “Borgo dei fiori” insieme a capaci collaboratori tra cui Claudio Spezia, Valerio Tumiatti e Savino Abbattista, ormai scomparsi.

La banda e l’Auser

Da tempo era componente della “banda musicale” di Croce Mosso di cui ora ne era il presidente. Ma la grande svolta innovativa in termini di qualità e finalità sociali la iniziò nel 1999 quando con altri fondò il centro di “Volontariato Auser Vallestrona di Valle Mosso”, gestendolo in primis con capacità e spirito di servizio e creando intorno a sé una valida rete di bravi collaboratori, nel portare gente in ospedale a Biella e quando necessitava anche in ospedali fuori provincia e fuori regione; nel portare al mattino al preposto centro di Trivero, e andando a riprenderle la sera per riportarle a casa, persone con specifiche problematiche di Alzheimer, e questo per tutto l’anno, compreso le giornate festive e il periodo feriale; nel collaborare con il Cissabo e altre istituzioni pubbliche per dare una mano in altre eventuali incombenze nel settore socio assistenziale; nel trasportare anziani a visite mediche o nelle Case di Riposo, e così via. Insomma compiti in cui ci vuole consapevolmente volontà d’intenti, saggezza, spirito di sacrificio e umanità. Doti valoriali che specie a Pierino Crepaldi non sono mai mancate.

Con lui la comunità locale perde un singolare e attivo personaggio, un amico e in certi casi quasi un fratello maggiore che per gli “altri” ha dato tanto nella sua encomiabile e limpida testimonianza esistenziale. Per quanto appena affermato e per i suoi esempi positivi, il suo ricordo resterà a lungo nei cuori di tanta gente. Ciao Pierino e grazie».

Il ricordo del Comune

«Pierino ci mancherà, mancherà alla nostra comunità. Ne ricorderemo sempre il grande impegno e la dedizione che ha espresso, attraverso una guida attenta e sensibile come presidente di Auser Vallestrona, nei confronti del nostro territorio e verso i più fragili – scrive il sindaco Mario Carli -. Alla guida di Auser Vallestrona, come nella vita privata, ha saputo dare profondo significato all’impegno sociale, sono svariate le attività che in tanti anni ha saputo organizzare alla guida di Auser, ricordiamo durante il periodo Covid l’indispensabile aiuto prestato a tante famiglie del territorio, si è prodigato per raccogliere fondi, consegnare medicinali e pasti; ancora, fino a solo pochi giorni fa, si è adoperato per prestare sostegno e soccorso ai tanti profughi ucraini in cerca di pace e serenità in Valdilana».

Il ricordo di “Cambiamento”

Anche il gruppo “Cambiamento per Valdilana” ha voluto ricordarlo con un pensiero: «Da sempre impegnato per la collettività con profondo senso civico e morale, sia nella vita sia nella veste di Presidente di Auser Volontariato Vallestrona, Pierino è stato un punto di riferimento per i valmossessi e lascia un’impronta indelebile nella memoria della nostra comunità. Pierino, a cui nel 2010 fu conferita l’onorificenza di cittadino onorario, ha vissuto con grinta e passione ogni momento della sua vita, sempre disponile e sorridente, alla Presidenza del comitato “Borgo dei Fiori”, per tanti anni organizzatore del carnevale in Valle Mosso, ha rallegrato e reso viva l’intera Valle. La sua scomparsa rappresenta una grave perdita per tutti noi e lascia un profondo vuoto nel cuore di coloro che hanno avuto l’onore e la fortuna di conoscerlo. A Francesca, Denise, Marco, a tutti i familiari e ai volontari di Auser il nostro pensiero di vicinanza».

LEGGI NOTIZIA OGGI DA CASA: IL TUO GIORNALE COMPLETO IN VERSIONE DIGITALE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *