Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Valsesia generosa con la piccola Viola
Attualità Varallo e Alta Valsesia -

Valsesia generosa con la piccola Viola

I ragazzi della Fasulàa giovna e gli amici di Sergio Sodano hanno voluto aiutare il Circuito.

valsesia generosa

Valsesia generosa con Viola: le donazioni saranno utilizzate per sostenere le sedute di fisioterapia della piccola, affetta da una patologia rara.

Valsesia generosa con Viola

Varallo rimane al fianco di Viola Minazzi, la bimba valsesiana affetta da una patologia rara. Il Circuito, che prende il nome dalla piccola guerriera, ha di recente ricevuto due donazioni consistenti, frutto di iniziative benefiche ma non solo.

Fagiolata benefica

Nelle scorse settimane i ragazzi della Fasulàa giovna hanno deciso di devolvere le offerte ricevute dai commercianti di Varallo per la preparazione della fagiolata che la onlus valsesiana prepara ogni anno durante il periodo di carnevale. A causa del Covid il sodalizio non ha avuto modo di organizzare l’appuntamento tanto atteso, ma ha pensato ugualmente di compiere il gesto solidale che caratterizza l’iniziativa. «Il Comitato della Fasulà Giovna ci ha fatto avere ben 1112 euro e gli amici di Sergio Sodano, in suo ricordo, ci hanno dato 500 euro – fanno sapere dal sodalizio -. Non abbiamo abbastanza parole per ringraziare tutti coloro che hanno voluto dare il proprio contributo. Siamo davvero molto felici ed emozionati. Oltre ai ringraziamenti ci teniamo a far sapere che questi fondi saranno interamente utilizzati per sostenere le sedute di fisioterapia della nostra Viola».

Le uova

L’associazione valsesiana che da anni opera sul territorio a scopo benefico si sta inoltre preparando anche per il periodo pasquale. «Abbiamo cominciato la distribuzione delle consuete uova di Pasqua che portiamo noi concordando le consegne con chi ce lo chiede – annuncia il Circuito -. Se qualcuno fosse interessato ci può contattare. Ogni contributo è per noi importante». Per avere maggiori informazioni telefonare al numero 340.4010802.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *