Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Via Crucis Brughiera, l’ottava cappella ristrutturata grazie a Ivonne
Attualità Sessera, Trivero, Mosso -

Via Crucis Brughiera, l’ottava cappella ristrutturata grazie a Ivonne

«Bello e opportuno che la sua figura venga ricordata in modo così appropriato, legandola a un luogo da lei molto amato».

Via Crucis Brughiera

Via Crucis Brughiera: Ivone Bellò dedicò grande impegno e tempo alla cura dell’ottava cappella. Oggi la struttura potrà essere recuperata grazie alla donazione in sua memoria.

Via Crucis Brughiera

Nuova vita per la Via Crucis della Brughiera: possono continuare gli interventi di restauro. Grazie a una donazione dedicata alla memoria di Ivonne Bellò, che è stata per anni regina della chiesa di Bulliana, si sono potuti avviare i lavori di recupero dell’ottava cappella. Questo ha potuto dare “ossigeno” e speranza nel proseguire il progetto legato al restauro di questa testimonianza legata all’arte e alla religione. «I tempi assai complicati e difficili non davano speranza di continuare il progetto – spiegano i volontari che si occupano della Via Crucis – le numerose ricerche di finanziamento, andate deluse, avevano tolto ogni possibilità ed ecco aprirsi una nuova prospettiva, grazie alla cospicua donazione dedicata alla memoria di Ivonne Bellò destinata al recupero dell’ottava cappella. Ivonne, finché le forze glielo hanno permesso, si era presa cura della cappella mantenendone la pulizia esterna e interna, vigilando anche sul cancelletto in modo che restasse sempre ben chiuso, impegnandosi anche, generosamente e per anni, nella raccolta di offerte per sostenere la parrocchia di Bulliana. Pare bello e opportuno che la sua figura venga ricordata in modo così appropriato, legandola a un luogo da lei molto amato».

I lavori

La somma elargita permetterà di coprire le spese per il rifacimento del tetto e il risanamento della muratura per la conservazione degli affreschi. Il progetto ha inoltre visto protagonista il recupero di altre due cappelle. «Grazie alle generose offerte di circa 80 fedeli – continuano i curatori – cui va gratitudine e riconoscenza, con il contributo della parrocchia di Bulliana e del santuario della Brughiera, con il supporto e l’incoraggiamento del DocBi, nonostante l’incertezza derivante dalla carenza dei fondi disponibili, sono partiti i lavori per il recupero della IV e della X cappella. Le due cappelle sono state scelte come campionatura per gli interventi sulle altre in quanto mostravano urgente necessità di recupero a causa del rapido degrado dei dipinti, ancora in buona parte “leggibili”. Ultimata l’esecuzione dei lavori edili, il restauro degli affreschi sarà ripreso nella prossima primavera. Come accennato si era giunti quasi al punto di dover decidere l’abbandono dell’iniziativa, dopo il recupero delle due prime cappelle poi, con la donazione si è accesa la speranza di proseguire».

Come donare

I responsabili del progetto sono in attesa dell’erogazione del contributo della Fondazione Crb e del Comune di Valdilana che permetteranno di intervenire nelle altre cappelle e lanciano un appello ai benefattori. Per chi desidera contribuire è attivo il conto corrente a Biverbanca intestato Santuario Madonna della Brughiera – Restauro Via Crucis IBAN: IT70 X060 9044 8500 0000 1001 055. «Impegniamoci – concludono i responsabili – tutti assieme, per non perdere quest’opera d’arte e di devozione posta tra l’altro lungo una splendida mulattiera che offre una piacevole passeggiata fra scorci mutevoli e sorprendenti».

LEGGI NOTIZIA OGGI DA CASA: IL TUO GIORNALE COMPLETO IN VERSIONE DIGITALE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente