Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Villa Becchi resta al Comune di Varallo
Attualità Varallo e Alta Valsesia -

Villa Becchi resta al Comune di Varallo

Attesa l’approvazione del bilancio di previsione 2018 per iniziare la procedura di acquisizione

Villa Becchi rimarrà al Comune di Varallo. Nuova pagina per la storia del complesso presente all’ingresso della cittadina valsesiana.

Villa Becchi sarà dei varallesi

L’asta era scaduta a fine febbraio e nessuna offerta era arrivata per l’acquisto del centro benesse. L’acquisizione da parte della Città di Varallo resta al momento l’unica strada per il futuro alla struttura. «Allora la villa veniva utilizzata come magazzino comunale – ricorda Pietro Bondetti, nel doppio ruolo di vice sindaco di Varallo e di amministratore unico della Milanaccio srl- tant’è che la precedente amministrazione voleva venderla e investire il denaro nella realizzazione di un nuovo ponte di collegamento con Morca. Meno male che l’asta andò deserta, il bellissimo ponte pensile è rimasto dove si trova da secoli, e villa Becchi è rimasta di proprietà del Comune. La nostra amministrazione già allora decise di investirvi molto e trasformarla in un centro sportivo con piscina che fornisce un servizio a tutta l’alta valle. La consideriamo una nostra creatura, pertanto abbiamo intenzione di proseguire su questa strada: ci faremo carico del mutuo e affronteremo anche tutti i lavori di manutenzione ordinaria necessari per tenerla aperta al pubblico».

Il Comune verso l’acquisto

«Attendiamo di approvare il bilancio di previsione 2018 – spiega Bondetti – e poi avvieremo la procedura di acquisizione. Come avevamo già annunciato il mese scorso quando è stata indetta l’asta per la vendita della struttura, il Comune di Varallo intende farsi carico della piscina e dell’annesso centro benessere, garantendone l’apertura».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente