Cronaca Fuori zona -

Abusivo in un alloggio Atc: minacciava i vicini con il suo pitbull

L'uomo è stato arrestato. E' successo a Biella.

aizza cane

Abusivo in un alloggio Atc: minacciava i vicini con il suo pitbull.

Abusivo in un alloggio Atc

L’uomo – ora in carcere – risiedeva abusivamente in un alloggio Atc di Biella e aveva minacciato più volte i vicini, anche utilizzando i suoi cani pittbull, che sono stati ora presi in custodia dal servizio veterinario.

Dalle parole ai fatti. Il progetto di garantire la legalità negli stabili di edilizia residenziale popolare prosegue senza sosta e inizia a dare i primi concreti risultati. In particolare a Biella, dove, in uno stabile di via Felice Coppa, un «inquilino» irregolare terrorizzava sistematicamente e da tempo gli altri utenti. Utilizzando metodi violenti e sfruttando anche il timore che i suoi cani pitbull incutevano nel vicinato, l’uomo si è reso protagonista, per lungo periodo, di molteplici episodi di molestie e di minacce. A nulla erano servite le segnalazioni delle persone per bene esasperate dai metodi di questo elemento.

LEGGI ANCHE: Picchiato perché chiede il rispetto delle regole nel condominio Atc

A mettere fine a questa vicenda è stata l’Atc Piemonte Nord, sollecitata dall’assessore regionale al Welfare, con delega alla Casa, Chiara Caucino, che ha appreso della vicenda durante il suo sopralluogo nelle case popolari biellesi di due settimane fa. L’assessore si è subito coordinata con il presidente dell’Ente, l’avvocato Marco Marchioni. La struttura si immediatamente attivata per la verifica della posizione, ha preso atto che le segnalazioni erano fondate e ha immediatamente disposto che questa persona liberasse l’immobile.

Un Commento

  • John ha detto:

    Certamente poi è logico che un abusivo che non può permettersi di mantenersi una casa, abbia dei pitbull il cui costo di acquisto arriva anche a 2000 euro a cucciolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.