Cronaca Novarese -

Cavallirio tentano di staccare dal muro un affresco del 1400

Ecco come il proprietario ha ritrovato la parete della casa

Cavallirio tentano di staccare dal muro un affresco del 1400.  Brutta sorpresa per il proprietario di una casa a Cavallirio nei pressi dell’oratorio della Madonna Assunta.

Cavallirio

Nei giorni scorsi qualcuno ha tentato di asportare un affresco ritenuto del ‘400. Qualche sconsiderato ha tentato di asportare un affresco quattrocentesco sul muro esterno di una casa del 1200-1300 che un tempo era corpo unico con una chiesetta antecedente all’oratorio dell’Assunta costruito al posto della chiesetta e terminato nel 1616.

LEGGI ANCHE Ailoche furto in una abitazione: indagini in corso

La chiesetta “a capanna” di armoniosa semplicità ha il pavimento in terra battuta e il tetto senza volta e con una travata in legno ricoperta di coppi, l’abside coincideva con la parete ovest della casa sulla quale rimase l’affresco dopo la demolizione della chiesetta per fare posto all’oratorio dell’Assunta. L’affresco fu quasi ricoperto da intonaco previa scalfittura per favorire l’aderenza della malta. All’epoca forse non si riteneva fosse così prezioso. Della parte non ricoperta è rimasto solo qualche frammento. Sulla superficie esposta non compare la data e neppure il nome dell’autore che al momento rimane sconosciuto. Nella parte superiore è visibile il volto della Madonna e del Bambino con aureola e contorni tridimensionali da punzonatura. La casa non è abitata ed è circondata da un muro di cinta. Qualcuno è entrato nella proprietà e ha tolto parte dell’intonaco ricoprente l’affresco. Il motivo? Staccare anche solo una parte dell’affresco per appropriarsene.

2 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *