Notizia Oggi Borgosesia > Cronaca > Condannato il falso tecnico dell’acqua di Romagnano
Cronaca Borgosesia e dintorni -

Condannato il falso tecnico dell’acqua di Romagnano

E’ stato condannato a 10 mesi di reclusione il falso tecnico dell’acqua che a Romagnano aveva tentato di truffare un anziano.

E’ stato condannato a 10 mesi di reclusione il falso tecnico dell’acqua che a Romagnano aveva tentato di truffare un anziano. Si tratta di Fortunato Lagaren, 47 anni, di Chivasso ma residente a Massa Carrara. Era stato lui, insieme a un complice che si era dato alla fuga, a presentarsi alla porta di un anziano di 88 anni a Romagnano di mattina presto. «C’è presenza di mercurio, devo controllare i suoi rubinetti», così si era presentato al padrone di casa esibendo pure un falso tesserino. L’ultra ottantenne però non ci era cascato subito, ma erano stati i vicini a notare movimenti strani e avvisare i carabinieri. Il palo, alla vista della pattuglia, si era dileguato, mentre Lagaren era stato fermato con l’accusa di tentata truffa e tentato furto. Addosso gli avevano trovato una bomboletta di gas butano, spray al peperoncino e una ricetrasmittente con auricolare. Davanti al giudice del tribunale di Novara è stato processato per direttissima e condannato a 10 mesi di reclusione, attualmente è agli arresti domiciliari.

Articolo precedente
Articolo precedente