Notizia Oggi Borgosesia > Cronaca > Grignasco tentano il furto nella chiesetta di Isella | LE FOTO
Cronaca Serravalle e Grignasco -

Grignasco tentano il furto nella chiesetta di Isella | LE FOTO

Due ingressi sono stati forzati e una finestra è stata infranta. A mettere in fuga i ladri il sistema di allarme.

Grignasco tentano

Grignasco tentano di rubare nella chiesa di Isella, ma vengono messi in fuga dall’allarme.

Grignasco tentato il furto in chiesa

Si sono intrufolati in chiesa per rubare, ma sono stati messi in fuga dal sistema di allarme subito entrato in funzione. È quanto accaduto pochi giorni fa nel piccolo edificio religioso dedicato a San Gaudenzio a Isella. «Addetti del Comune che erano impegnati nella sistemazione del verde hanno visto che il portone della struttura era aperto e così si sono insospettiti – spiega il parroco, don Enrico Marcioni -. Siamo quindi andati a controllare ed effettivamente abbiamo riscontrato il tentativo di furto. E’ stato infatti notato che oltre all’ingresso principale, è stato anche forzato quello laterale e il vetro di una finestra era stato infranto».

Fai scorrere le immagini per vedere tutte le fotografie

I video

A parte i danni alle vie di accesso, pare che non siano stati portati via oggetti sacri e la chiesa di San Gaudenzio non sia stata profanata. «Stiamo ancora verificando, ma sembra proprio che i ladri o il ladro, non sappiamo ancora, non abbia avuto il tempo di portare via nulla – prosegue il sacerdote -. Ho comunque sporto denuncia, e sono state consegnate le immagini di alcuni impianti di videosorveglianza alle autorità competenti. Attualmente le indagini sono in corso». Il colpo è stato messo a segno pochi giorni fa. «La vicenda deve essere accaduta mercoledì della scorsa settimana – prosegue il parroco -. Chi ha compiuto il gesto ha agito probabilmente approfittando del temporale e quindi del fatto che non sarebbe stato visto e sentito da nessuno. Il problema è che non ha calcolato che anche nella chiesa di Isella c’è l’allarme. Non appena il dispositivo è scattato, il responsabile o i responsabili dell’episodio sono fuggiti senza indugio».

LEGGI ANCHE: Gattinara chiesetta devastata: bruciato l’altare, rubato il crocifisso | LE FOTO

Le ipotesi

Il parroco ad oggi non si spiega ancora quale fosse l’intento di chi ha compiuto il gesto. «Non capisco bene il motivo per cui si è preso di mira una chiesetta. Due le ipotesi: o pensavano di rubare qualcosa per rivenderlo, ma non c’è mercato per quanto riguarda lo specifico settore, oppure è stato un gesto su commissione – sottolinea don Marcioni -. Si tratta comunque di una azione che non riusciamo a spiegarci». In ogni caso, dopo questo episodio, la parrocchia provvederà ad incrementare la sicurezza dell’edificio religioso. «Rafforzeremo la videosorveglianza e speriamo di cuore che situazioni di questo genere non accadano più. Nel corso della mia vita da parroco ho vissuto altre esperienze simili. A Grignasco, in particolare, dopo solo due mesi da quando avevo assunto l’incarico, dovetti fare i conti con un altro tentativo di furto».

LEGGI NOTIZIA OGGI DA CASA: IL TUO GIORNALE COMPLETO IN VERSIONE DIGITALE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *