Cronaca Fuori zona -

Massacrato per un paio di occhiali. Violenza brutale, il più giovane dei picchiatori ha 16 anni

Identificati e denunciati i cinque giovanissimi che avevano ucciso un 34enne.

Massacrato per un paio di occhiali. Violenza brutale, il più giovane dei picchiatori ha 16 anni. Identificati e denunciati i cinque giovanissimi che avevano ucciso un 34enne.

Massacrato per un paio di occhiali. Violenza brutale, il più giovane dei picchiatori ha 16 anni

Hanno un nome e un volto i cinque giovanissimi che il 14 ottobre hanno ucciso di botte il 34enne Cristian Martinelli nel piazzale della stazione di Casale Monferrato. Si tratta di quattro ragazzi e una ragazza di 21 anni, la più “anziana”, e presumibilmente anche la leader della banda di violenti.

Un gruppetto di bulli, quasi tutti stranieri, alcuni già noti per essere ragazzi dai quali è meglio stare alla larga. Il 14 ottobre hanno ucciso per un paio di occhiali.

Proprio gli occhiali in quel momento indossati da Martinelli, originario di Trino, avrebbero attirato l’attenzione del branco. Chi ha iniziato a prendere in giro l’uomo. Dopo le prime schermaglie, quando il 34enne aveva chiesto di essere lasciato in pace, proprio dalla 21ebnne sarebbe partito il segnale del pestaggio.

” Violenza estrema, brutale e gratuita”

Un pestaggio avvenuto con ” violenza estrema, brutale e gratuita”, come ha detto il colonnello dei carabinieri Giuseppe Di Fonzo. Colpito da pugni e sprangate, alla fine Martinelli è stato lasciato malconcio a terra. E’ stato soccorso da alcuni passanti: era ancora cosciente quando è arrivato al pronto soccorso dell’ospedale, e ha detto di essere stato vittima di un pestaggio.

Poi ha perso conoscenza, e ha cessato di vivere il giorno seguente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *