Notizia Oggi Borgosesia > Cronaca > Minaccia i vicini di casa con una pistola giocattolo. Denunciato un 35enne di Brusnengo
Cronaca Sessera, Trivero, Mosso -

Minaccia i vicini di casa con una pistola giocattolo. Denunciato un 35enne di Brusnengo

La perquisizione ha anche permesso di recuperare 50 proiettili a salve.

Minaccia i vicini di casa con una pistola giocattolo. Denunciato un 35enne di Brusnengo

Minaccia i vicini di casa con una pistola giocattolo

Disturbato da rumori molesti in piena notte, ha deciso di presentarsi alla porta della coppia residente al piano superiore. Ma anziché chiedere di abbassare il volume, ha sfoderato minacciosamente una pistola in faccia ai vicini.

L’episodio è accaduto nella notte a Brusnengo. Protagonista un 35enne straniero residente in paese, il cui gesto ha portato gli inquilini spaventati a chiudere immediatamente la porta e allertare il 112.

Sul posto quattro pattuglie

Dalla Centrale Operativa dei Carabinieri di Biella è dunque scattato immediatamente l’allarme. Sul posto sono state fatte convergere quattro pattuglie operanti nella zona, provenienti dalle Stazioni di Masserano e Coggiola e dal Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Cossato.

Sentite le vittime e predisposto un piano d’intervento in sicurezza, i militari hanno indossato i giubbotti anti-proiettili in dotazione e hanno fatto irruzione nell’appartamento del soggetto interessato.

Arma giocattolo e proiettili a salve

L’uomo non ha opposto alcuna resistenza e, anzi, si è mostrato collaborativo con i Carabinieri, ai quali ha fatto rinvenire la pistola utilizzata. Un’arma giocattolo priva del previsto tappo rosso sulla canna, perfetta riproduzione delle pistole semiautomatiche in dotazione alle forze dell’ordine. La successiva accurata perquisizione ha permesso di recuperare 50 proiettili a salve di calibro compatibile con quello della pistola.

I militari hanno quindi sequestrato tutto il materiale rinvenuto. Inoltre, dalla caserma di Masserano partirà, a carico dell’autore del gesto, una denuncia per minacce aggravate diretta alla Procura della Repubblica di Biella.

LEGGI NOTIZIA OGGI DA CASA: IL TUO GIORNALE COMPLETO IN VERSIONE DIGITALE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *