Cronaca Fuori zona -

Ospedale perde dito del paziente: ma il tribunale archivia il caso

Un'incredibile vicenda giudiziaria partita da un infortunio sul lavoro.

Ospedale perde dito del paziente: ma il tribunale archivia il caso. Un’incredibile vicenda giudiziaria partita da un infortunio sul lavoro.

Ospedale perde dito del paziente: ma il tribunale archivia il caso

Un caso iniziato il 15 novembre del 2020, quando un operaio di 57 anni subì un grave incidente sul lavoro: in una fabbrica a Ceresole d’Alba (Cuneo). Proprio in quei momenti brutti si staccò un dito della mano sinistra.

Dopo l’accaduto, come riporta Prima Cuneo, l’uomo era corso all’ospedale di Moncalieri, nel Torinese. E una volta giunto nella struttura aveva consegnato in una garza il dito staccato. Peccato che, però, questo dito “staccato”, dopo la consegna, non lo ha mai più rivisto.

L’intervento chirurgico

In seguito alle prime medicazioni, la mano dell’uomo fu bendata. Il 24 novembre, al Cto di Torino, l’operaio venne sottoposto a un intervento chirurgico, al termine del quale però scopri che il dito non era stato riattaccato.
LEGGI ANCHE: Perde un dito tagliando la legna

Caso archiviato

Il caso era stato portato al vaglio della procura di Torino ma è statp archiviato dal tribunale: un’infermiera del Santa Croce ha ammesso di avere visto il dito, spiegando però che oramai era necrotico e quindi inservibile.

Una tesi ampiamente contestata dal legale dell’operaio.
Foto d’archivio

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *