Notizia Oggi Borgosesia > Cronaca > Paga pedaggio: la testa le resta incastrata tra auto e casello
Cronaca Fuori zona -

Paga pedaggio: la testa le resta incastrata tra auto e casello

Incredibile disavventura per una donna lungo la Milano-Venezia: colpa delle monetine cadute a terra.

Paga pedaggio: la testa le resta incastrata tra la portiera dell’auto e il casello. Disavventura incredibile per una donna all’uscita autostradale di Desenzano, sulla Milano-Venezia.

Paga pedaggio: la testa le resta incastrata

Cinque minuti diventano un’eternità se trascorsi con la testa incastrata tra la portiera e il suo montante. Lo sa bene la donna che l’altro giorno ha vissuto in prima persona questa brutta disavventura: liberata dai vigili del fuoco di Desenzano, è finita al pronto soccorso in codice giallo. La protagonista di questa singolare disavvenura è una 67enne residente nel centro bresciano.

Fatali le monetine cadute

Aveva appena pagato il pedaggio quando le sono cadute a terra alcune monetine. Portiera aperta, ha cercato di raggiungerle con il braccio ma il piede è scivolato sull’acceleratore, l’automobile ha avanzato di un pezzetto e tanto è bastato: da un lato il new jersey che delimita la corsia, dall’altro il montante della portiera, nel mezzo la testa della signora, che a quel punto non poteva più né rientrare nell’abitacolo, né spingere all’infuori la portiera perché bloccata dal new jersey. L’hanno poi liberata i vigili del fuoco, che con l’ausilio di cuscini pneumatici sono riusciti a spostare il mezzo di quel poco che è bastato per consentirle alla donna di tirare dentro il capo. Un’episodio a dir poco singolare: da ricordare un’altra disavventura accaduta a marzo a Romamgnano, col casello danneggiato da un camion che aveva dimenticato di abbassare la gru.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente