Seguici su

Cronaca

Palpeggia donna ricoverata in pronto soccorso: operatore arrestato

Pubblicato

il

Palpeggia donna ricoverata in pronto soccorso: operatore arrestato. Ripetuti episodi di violenza sessuale durante le visite, la vittima appena uscita è andata dai carabinieri.

Palpeggia donna ricoverata in pronto soccorso: operatore arrestato

L’avrebbe costretta a urinare in “padella” davanti a lui, con la scusa che doveva assisterla. E nell’aiutarla l’avrebbe palpeggiata ripetutamente. Poi l’avrebbe nuovamente palpeggiata con la scusa di verificare se era a posto per la visita del medico.

E’ accaduto nelle scorse settimane al pronto soccorso dell’ospedale “Castelli” di Verbania, dove un operatorio socio sanitario di 27 anni è finito agli arresti e dovrà rispondere di violenza sessuale aggravata.
LEGGI ANCHE: Palpeggia una 15enne sul treno: finisce in carcere

La denuncia dai carabinieri

Sulle prima, la donna in attesa della visita, non ha prestato attenzione all’atteggiamento insolito del giovane Oss. Vista la situazione, era ovviamente concentrata soprattutto sui suoi problemi di salute. Ma quando il 27enne, dopo averla “aiutata” in bagno, le ha anche chiesto se aveva un fidanzato, l’ha allontanato.

E dopo la visita, appena possibile, ha denunciato tutto ai carabinieri. La donna ha 45 anni.

L’arresto dopo le indagini

I carabinieri hanno trovato sufficienti riscontri per arrestare il giovane. Un operatore che, precisa l’Asl, non è dipendente dell’Azienda sanitaria, ma è “prestato” da un’agenzia esterna.
Foto d’archivio

Clicca per commentare

Tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *