Notizia Oggi Borgosesia > Cronaca > Pestato selvaggiamente per una macchia sulla camicia
Cronaca Fuori zona -

Pestato selvaggiamente per una macchia sulla camicia

Botte da orbi al Lido di Suna per un banale diverbio nato mentre ci si stava divertendo sul lago.

Pestato selvaggiamente da un uomo che lo accusava di avergli versato un cocktail sulla camicia: finisce al pronto soccorso un barista 30enne al Lido di Suna.

Pestato selvaggiamente al Lido di Suna

All’ospedale devono ricostruirgli una parte del volto, spaccata da un calcio inferto quando era già a terra. Pugni e scarpate contro un barista di 30 anni, accusato da un altro uomo di avergli versato il cocktail sulla camicia durante una serata al Lido di Suna, a Verbania. Il fatto è accaduto l’altra sera. Il barista era fuori servizio e aveva deciso di trascorrere la serata in riva al lago con amici.  Al Lido Beach di Suna a un certo punto viene apostrofato da un altro cliente, che lo accusa di avergli versato addosso il suo drink. L’altro replica spiega che non è vero, e intervengono anche altri a sua difesa. Ma l’aggressore lo invita a uscire per “chiarire”: e qui avviene il pestaggio. Il ferito ha dovuto essere ricoverato al pronto soccorso di Verbania e poi portato all’ospedale di Novara per gli interventi al volto. E a Verbania è partita la caccia all’uomo.

Foto d’archivio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente