Notizia Oggi Borgosesia > Cronaca > Picchiava moglie, rimpatriato in Tunisia
Cronaca Fuori zona -

Picchiava moglie, rimpatriato in Tunisia

Biella, applicato il decreto sicurezza

ragazzine aggredite

Picchiava moglie, esce dal carcere e il ministro firma il provvedimento con cui l’uomo è stato imbarcato su un volo verso il Paese nordafricano. Era residente nel capoluogo laniero

Picchiava moglie, nei giorni scorsi è stato allontanato dall’Italia

Aveva picchiato la moglie il cittadino tunisino residente a Biella dal 1997 che nei giorni scorsi è stato allontanato dall’Italia e rimpatriato nel suo paese d’origine a causa dei maltrattamenti inferti alla donna. I due si erano sposati nel 2002. Nel capoluogo laniero è il primo provvedimento del decreto legge sulla sicurezza approvato in Senato. L’uomo aveva un regolare permesso di soggiorno, ma anche dei precedenti per droga e resistenza a pubblico ufficiale. Inoltre, nel 2016 era stato arrestato per maltrattamenti nei confronti della moglie, dalla quale era separato. Per questo motivo, era stato condannato a due anni di carcere, pena  scaduta la settimana scorsa. La Questura di Biella ha proposto l’allontanamento e il ministro dell’interno firmato il decreto con cui l’uomo, da Torino, è stato imbarcato su un volo verso la Tunisia. La notizia sull’Eco di Biella.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente