Cronaca Fuori zona -

Polizia interviene per aggressione e trova una coltivazione di marijuana

In casa c'erano piantine, germogli e il necessario per le cure.

minaccia di morte

Polizia interviene per un’aggressione e scopre una coltivazione di marijuana: è accaduto in una casa di Biella.

Polizia interviene per aggressione

Un intervento della polizia iniziato per un’aggressione si è concluso con una denuncia per spaccio di sostanze stupefacenti. È accaduto a Biella, il 19 marzo: lo riporta La Provincia di Biella. Nel tardo pomeriggio la Questura ha ricevuto una richiesta di aiuto: un uomo ha riferito che la madre era stata picchiata dai conviventi.

L’intervento

La polizia è intervenuta con due pattuglie. Sul posto hanno trovato la donna con il marito e la figlia. La prima mostrava una ferita sull’occhio destro ed era in stato confusionale. È stato quindi richiesto l’intervento del 118 per portarla in ospedale e sottoporla ad accertamenti.

Le piante

Durante l’intervento, gli agenti hanno notato nell’appartamento una pianta presumibilmente di marijuana. Hanno quindi iniziato una perquisizione, trovando un locale adibito alla coltivazione di sostanze stupefacenti. C’erano piantine, vasi, germogli, un bilancino, un coltello a serramanico con una lama di sette centimetri e tutta l’attrezzatura necessaria per una serra casalinga.

La denuncia

Considerati i precedenti di polizia giudiziaria e i ritrovamenti in casa, gli occupanti dell’appartamento sono stati denunciati per spaccio di sostanze stupefacenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *