Notizia Oggi Borgosesia > Cronaca > Polizia Romagnano scopre uomo con quattro identità
Cronaca Novarese -

Polizia Romagnano scopre uomo con quattro identità

Con una serie di “alias” riusciva a girare l’Italia senza problemi ed eludere i controlli.

accoltella il convivente

Polizia Romagnano smaschera albanese che era stato espulso e continuava a girare senza problemi con nomi e cognomi falsi.

Polizia Romagnano scopre uomo con quattro identità

È finito in manette un albanese di 33 anni che, dopo essere stato espulso nel 2016 dall‘Italia, era riuscito a rientrare eludendo i controlli alle frontiere. È stato però intercettato da una pattuglia della caserma di Romagnano della Stradale che l’ha arrestato. Il provvedimento è già stato convalidato. Il prossimo 20 maggio si terrà il processo a carico dell’albanese nei cui confronti, per altro, pende ora un nuovo decreto di allontanamento dal territorio nazionale.

Il controllo

Durante dei controlli di routine al casello, l’altra sera è stata fermata un’Audi A3 di colore grigio. Addosso alla persona al volante, sono stati rinvenuti 1,2 grammi di cocaina per uso personale: per questo motivo lo straniero è stato segnalato, come assuntore di sostanze stupefacenti, alla Prefettura di Varese. I primi accertamenti hanno chiarito che l’uomo era senza fissa dimora nella penisola. In più era privo di permesso di soggiorno. Agli agenti ha fornito delle generalità che non rientravano nell’elenco delle persone espulse.

Sospetti confermati

Le successive indagini sono state condotte dall’unità operativa di polizia giudiziaria della sottosezione sesiana della polstrada: l’utilizzo delle banche dati in dotazione alle forze dell’ordine ha permesso di scoprire che il giovane s’era già servito, in precedenza, di altri tre nominativi, e che uno di questi risultava collegato a un decreto di allontanamento. E da quel giorno non erano passati i cinque anni previsti dalle norme in vigore per poter tornare in Italia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente