Notizia Oggi Borgosesia > Cronaca > Riapre il forno crematorio di Biella
Cronaca Fuori zona -

Riapre il forno crematorio di Biella

Nei giorni scorsi la Socrebi si era rifiutata di consegnare le chiavi. Ma ieri mattina il Comune si è riappropriato della struttura.

Riapre il forno crematorio di Biella. Dopo un sopralluogo del sindaco è stato messo a disposizione della Protezione civile nazioanle.

Riapre il forno crematorio di Biella

Come riportano i colleghi di Prima Biella, ha riaperto ieri, martedì 28 aprile, il forno crematorio di Biella. Nella mattinata di ieri gli agenti della Polizia locale hanno ripreso possesso del Tempio crematorio e già nel pomeriggio era a disposizione della Protezione civile nazionale.
LEGGI ANCHE: Scandalo tempio crematorio, a Biella arrivano Le Iene

Il sopralluogo del sindaco

Ieri mattina si è svolto il sopralluogo da parte del sindaco di Biella Claudio Corradino, dell’assessore ai lavori pubblici Davide Zappalà, dell’assessore al bilancio Silvio Tosi e del vicesindaco Giacomo Moscarola. «Tenendo conto dell’attuale momento di emergenza sanitaria – spiega il primo cittadino biellese -, abbiamo ritenuto doveroso riappropriarci del forno».

Socrebi rema contro

«La società Socrebi non ha ritenuto di darci le chiavi: faranno sicuramente azioni legali per contrastare quello che abbiamo fatto, ma noi ci sentiamo abbastanza sicuri della nostra decisione, sostenuta anche da avvocati qualificati. Abbiamo preso possesso del forno e lo riconsegneremo oggi stesso, tramite la Prefettura, alla Protezione civile nazionale che vedrà poi se metterlo a disposizione in questa fase emergenziale».

LEGGI NOTIZIA OGGI DA CASA: IL TUO GIORNALE COMPLETO IN VERSIONE DIGITALE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *