Cronaca Novarese -

Truffe a Maggiora: ora c’è anche il finto addetto della Posta

L'avviso del sindaco via social.

Pray 35enne nei guai per la truffa del finto nipote

Truffe a Maggiora: ora c’è anche il finto addetto della Posta

Truffe a Maggiora: ora c’è anche il finto addetto della Posta

Nuovo tentativo di truffa. E’ successo a Maggiora dove diversi cittadini hanno ricevuto chiamate sospette da un presunto addetto della Posta. Ma per fortuna hanno riattaccato informando il sindaco Roberto Balzano che sui sociale ha avvertito: “Alcuni maggioresi hanno ricevuto per telefono la richiesta di pagamento per servizi postali mai richiesti. Si tratta di truffatori”.

Chi chiama dice di essere un addetto del locale ufficio postale e ha informazioni anche su parenti della vittima del raggiro proprio per cercare di rassicurarla.

LEGGI ANCHE: Maggiora pensionata sventa la truffa dei finti parenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.