Notizia Oggi Borgosesia > Cronaca > Ubriaco dà fuoco al Pronto soccorso
Cronaca Fuori zona -

Ubriaco dà fuoco al Pronto soccorso

Serata da incubo a Casale: un 41enne chiama il 112 dicendo di avere una bomba, poi usa il disinfettante per bruciare sedie e barelle.

Ubriaco dà fuoco al Pronto soccorso di Casale Monferrato, in provincia di Alessandria. Si tratta di un 41enne residente nel piccolo comune di Coniolo. Sul posto i carabinieri.

Ubriaco dà fuoco al Pronto soccorso

Un uomo di 41 anni scatena il panico al Pronto soccorso dell’ospedale di Casale Monferrato. Come riporta giornaledialessandria.it, l’altra sera l’uomo (già noto alle forze dell’ordine) dal nosocomio ha contattato il 112 dicendo di avere una bomba in mano. Ma una volta che i militari sono giunti al Pronto soccorso l’hanno trovato in una sala visita controllato dal personale dell’ospedale. Tra l’altro, era vistosamente ubriaco.

LEGGI ANCHE: Suicida in ospedale, famiglia devasta il pronto soccorso

Nella serata di caos che si era creata a Casale Monferrato, a quel punto l’uomo incendiava le poltrone, utilizzando un liquido infiammabile per la disinfezione delle mani, quindi si dava alla fuga, dirigendosi verso il centro della città. E’ stato preso in poco tempo, in attesa del giudizio per direttissima.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente