Notizia Oggi Borgosesia > Cronaca > Valsesiano vende auto e cade nella rete di due truffatori
Cronaca Varallo e Alta Valsesia -

Valsesiano vende auto e cade nella rete di due truffatori

I malviventi dicevano di avergli versato 2mila euro di caparra per l'acquisto del veicolo, in realtà gli avevano svuotato il conto. A beccare i responsabili della vicenda sono stati i carabinieri di Scopa.

Valsesiano vende auto e cade nella rete di due truffatori. I carabinieri della Stazione di Scopa hanno deferito in stato di libertà M.C. 27enne, e la 44 enne S.B., entrambi residenti in provincia di Modena, perché ritenuti responsabili di concorso in truffa.

Valsesiano vende auto e cade nella rete di due truffatori

Lo scorso dicembre un 43enne valsesiano ha deciso di mettere in vendita la propria Audi pubblicando inserzioni sui siti di vendita online “autoscout24” e “subito.it”. L’auto è apparentemente risultata subito appetibile, tant’è che dopo soli pochi giorni l’inserzionista aveva ricevuto la telefonata di un potenziale acquirente. L’uomo dall’altro capo del filo si era subito dichiarato entusiasta del modello di vettura messo in vendita, proprio quello che da tempo stava cercando, pertanto non voleva proprio lasciarselo sfuggire. Tutto sembrava filare liscio:  l’acquirente era sempre cordiale ed educato e si era presentato quale dirigente di un ufficio di un’importante azienda privata, ma quel che più importava era il fatto che volesse subito accaparrarsi l’auto versando una caparra di 2.000 euro.

Fregatura

Ma è proprio qui che scatta la fregatura. L’acquirente proponeva di effettuare un versamento diretto sul conto dell’ignaro valsesiano attraverso il suo conto corrente postale. Ha convinto la vittima a recarsi ad un apparecchio postamat, dove sotto la sua guida avrebbero perfezionato l’operazione. Guidato telefonicamente, il venditore inseriva la sua tessera bancomat nell’apparecchio e, eseguendo passo dopo passo le operazioni, concludeva si il trasferimento di denaro tra i due conti, ma all’inverso. Alla fine il valsesiano si è accorto che i truffatori gli avevano rubato 2mila euro.

Denuncia

Al 43enne non è rimasto altro da fare che denunciare l’episodio ai carabinieri di Scopa. Non è il primo caso di truffa online, episodio simile era accaduto nei giorni scorsi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente