Notizia Oggi Borgosesia > Cronaca > Violenta ragazzine: arrestato operatore di una comunità vercellese
Cronaca -

Violenta ragazzine: arrestato operatore di una comunità vercellese

In carcere un 36enne di origini somale che aveva lo status di rifugiato politico ed era regolarmente assunto in più strutture specializzate proprio nell’assistenza di minori in difficoltà.

dodicenne violentata

Violenta ragazzine: arrestato operatore di una comunità vercellese.  E’ stato fermato mentre fuggiva in Francia.

Operatore comunità vercellese abusa di due ragazzine: arrestato

Come riporta Notizia oggi Vercelli, l’attività investigativa è nata da una segnalazione notturna disperata ed accorata effettuata dalla ragazzina17enne che era riuscita a confidare in lacrime le violenze subite al numero di emergenza minori “114”. La telefonata era stata poi bruscamente interrotta, facendo temere un imminente pericolo. Gli operatori della Polizia di Stato hanno immediatamente provveduto a soccorrere la ragazza ed ad attivare il protocollo di protezione per le vittime di tali tipo di reati. I successivi accertamenti hanno permesso di individuare un’altra vittima di abusi sessuali (di soli undici anni) e di focalizzare l’attenzione sul presunto responsabile.

L’orco che aveva abusato delle minorenni

Si trattava appunto di un 36enne di origini somale al quale era stato concesso lo status di rifugiato politico nel 2008. Quest’ultimo, regolarmente assunto in più strutture specializzate proprio nell’assistenza di minori in difficoltà, approfittando della propria posizione e di particolari occasioni in cui le vittime apparivano ancor più fragili ed indifese, aveva costretto le ragazze a subire atti sessuali. Ora l’uomo è stato arrestato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente