Notizia Oggi Borgosesia > Cultura e turismo > Alpàa Varallo martedì 16 luglio: storie di tutti i giorni con Riccardo Fogli | VIDEO
Cultura e turismo Varallo e Alta Valsesia -

Alpàa Varallo martedì 16 luglio: storie di tutti i giorni con Riccardo Fogli | VIDEO

Dai Pooh alla lunga carriera solista con la vittoria a Sanremo. Questa sera a Varallo un pezzo di storia della musica leggera italiana.

Alpàa Varallo martedì 16 luglio: storie di tutti i giorni con Riccardo Fogli. Dai Pooh alla lunga carriera solista con la vittoria a Sanremo. Questa sera a Varallo un pezzo di storia della musica leggera italiana.

Alpàa Varallo martedì 16 luglio: storie di tutti i giorni con Riccardo Fogli

Dai Pooh alla lunga carriera solista per poi ritrovarsi ancora con i Pooh e poi con il tastierista Roby Facchinetti e creare un album tutt’altro che insignificante. Riccardo Fogli questa sera sarà protagonista all’Alpàa. L’autore di “Storie di tutti i giorni”, il brano vincitore dell’edizione 1982 di Sanremo, inizia la carriera solista agli inizi degli anni Settanta, e battezza il proprio esordio con un lp che rimane pressoché sconosciuto, “Ciao amore, come stai”. Poi arriva il successo con i Pooh, fino alla separazione nel 1976. Nello stesso anno il 45 giri “Mondo”, diventa un successo, e il nome di Fogli comincia a circolare nei grossi circuiti nazionali. Grazie a “Mondo”, il cantante di Pontedera, classe 1947, entra nella Top Ten della hit parade e partecipa al Festivalbar. ll seguente lp, “Il sole, l’aria, la luce, il cielo”, esce nel 1977 e segna una tappa importante della carriera. Nel disco sono incluse canzoni come “Anna ti ricordi”, “Il giorno comincia qui”, “Ricordati”, “Paola”. La serie fortunata continua nel 1980 con l’lp “Alla fine di un lavoro” dal quale viene estratto il singolo “Ti amo però”, oltre a “Scene da un amore” e al brano eponimo del disco. Il culmine della carriera è stato nell’82 con la vittoria di Sanremo. Quest’anno ha preso parte a “L’isola dei famosi”, condotto da Alessia Marcuzzi

Il programma della giornata

  • Parco D’Adda. Proseguono le serate con la musica dal vivo al Parco d’Adda di Varallo con Dante Delzanno. Tutte le sere dalle 21.30 si tengono spettacoli musicali e danzanti con diversi gruppi musicali. E’ possibile anche cenare agli stand delle associazioni e delle Pro loco valsesiane che propongono piatti tipici della tradizione, birre, miacce, grappe.
  • Palazzo D’Adda. A Palazzo d’Adda la mostra di Guillame Delzanno: Bakemono presenta più di 50 opere tra ritratti e illustrazioni in cui fonde elementi ispirati a epoche e culture diverse, dal rinascimento italiano al folklore giapponese
  • Piazza del gusto. Appuntamento alla Piazza del Gusto con il bar osteria “La lucciola” di Maggiora che proporrà delizie alle erbette con fonduta “Palzola” e granella di nocciole “La Venaria”; la “Topia” di Orsanvenzo, frazione di Valduggia, invece proporrà tapulone di asino con polenta di Netro e verza croccante.
  • Palazzo dei Musei. Per la rassegna “Musica in cortile” concerto lirico dalle 18.30 a Palazzo dei musei con la soprano Eva Jeong, la mezzosoprano Jaeyeong Lee, il baritono Carlo Seo. Al pianoforte Fulvio Bottega.
  • Sacro Monte. All’interno dell’oratorio annesso al Santo Sepolcro resta allestita la mostra “Carlo Maria Re (1955-2015). Uno sguardo al cielo. Visioni di un pittore”. La rassegna sarà visitabile per tutta la durata dell’Alpàa, fino a domenica 21 luglio.
  • Piazza Racchetti. Alla scoperta della Val Mastallone: in piazza Racchetti “Remmaljiu”, alla scoperta di Rimella, la più antica colina Walser della Valsesia.
  • Varallo beach. Alla spiaggetta sotto ponte Antonini per tutta la settimana di Alpàa, dalle 14 alle 15 distribuzione gratuita di 300 kit “Chicco” per giocare sulla sabbia.
  • Visite guidate. Visita guidata all’oratorio di Loreto. L’appuntamento è alle 21 con ritrovo davanti all’oratorio di Loreto 5 minuti prima dell’inizio.

 

Tutti i giorni all’Alpàa

  • Contrade storiche. Prodotti tipici e piccoli artigiani, produttori e hobbisti animano per tutta la durata dell’Alpàa la Contrada del burro, quella della tela e quella del vino. Su queste si affacciano palazzi e palazzotti, le cui cantine sono diventate spazi espositivi. Nello spazio della Valmastallone tutte le sere degustazione di prodotti locali.
  • L’artigianato. Piazza Antonini e Palazzo d’Adda diventano il regno dell’artigianato valsesiano. Prodotti tipici e ogni sera dimostrazioni.
  • Villa Virginia e via Fiume. Nuovo appuntamento con Waral, il progetto di arte urbana. Ufocinque, poliedrico artista novarese, realizza un’opera nel giardino di Villa Virginia, mentre Seacreative terminerà il murale in via Fiume con la creazione del Marcantonio.
  • Villa Virginia. A Villa Virginia, sede dell’Unione montana dei Comuni della Valsesia, “Soffi d’Arte”, esposizione internazionale di arte contemporanea, visitabile fino a domenica 21.
  • Esposizione commerciali. Dalla zona della stazione ferroviaria a piazza Vittorio Emanuele II e poi in diverse altre aree del centro storico, mostra mercato con oltre un centinaio di espositori.
  • Cortile di palazzo dei musei. Il cortile interno dello storico palazzo si trasforma in un’arena delle attività ricreative legate allo sport e agli E-sport (tornei e competizioni collegati al mondo dei videogiochi) con console e pc. Tutti i giorni dalle 15 alle 23.
  • Luna park. In piazza Garibaldi sarà aperto ogni giorno il luna park con sfere galleggianti, tappeti elastici, pesca verticale, pesca dei cigni, jumping, spara alle lattine, mini seggiolini e scivolo gonfiabile.
  • Parco giochi. Nel parco di Villa Durio, sede del municipio, per tutta la durata della manifestazione, parcogiochi Chicco con un’area allattamento e un’area cambio con fasciatoi e tutto il necessario.
  • Piazza Calderini. Vetrina di sport estivi e invernali da praticare in montagna, e degustazione di prodotti agricoli.
  • Stand Notizia Oggi. In corso Roma, il nostro giornale allestisce un punto di incontro con i visitatori: a tutti verrà regalato un braccialetto fluo, e si potranno fare le foto per ricordare insieme a noi queste serate indimenticabili. Chi viene in redazione con il giornale dove c’è la sua foto può ritirare un calendario personalizzato (qui i giorni in cui si può ritirare il calendario).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente