Notizia Oggi Borgosesia > Economia e scuola > Voucher scuola, il pasticcio della Regione: 45mila famiglie illuse. L’assessore si scusa
Economia e scuola Borgosesia e dintorni -

Voucher scuola, il pasticcio della Regione: 45mila famiglie illuse. L’assessore si scusa

L'errore di un funzionario fa partire le comunicazioni sbagliate: quel buono non era finanziabile.

Voucher scuola, il pasticcio della Regione: 45mila famiglie illuse. L’assessore si scusa. L’errore di un funzionario fa partire le comunicazioni sbagliate: quel buono non era finanziabile.

Voucher scuola, il pasticcio della Regione: 45mila famiglie illuse

Ben 45mila famiglie in Piemonte avevano ricevuto l’avviso per accedere al voucher scuola. Ma era stato un errore: in realtà il buono per quelle famiglie non è finanziabile. Una doccia fredda nata dall’errore di un funzionario. Di cui l’assessore Elena Chiorino chiede scusa: “In merito alla comunicazione inviata oggi erroneamente, si precisa che questa è stata causata dall’errore materiale di un funzionario nella trasmissione dei nominativi dei beneficiari dei voucher alla società che gestisce gli stessi. L’assessore all’istruzione, scusandosi con le famiglie, ha definito tale errore inaccettabile, sia per l’estrema gravità dello stesso, sia per il delicato momento che, causa l’emergenza Covid-19, le famiglie che, pur avendone diritto, non hanno potuto entrare nella graduatoria di quelle finanziabili, stanno vivendo. La Regione ha avviato una procedura di verifica per accertare le responsabilità di quanto accaduto e assumere i conseguenti provvedimenti”.

LEGGI NOTIZIA OGGI DA CASA: IL TUO GIORNALE COMPLETO IN VERSIONE DIGITALE

Un Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente