Notizia Oggi Borgosesia > Politica > Gattinara via libera alla fusione per un solo voto
Politica Gattinara e Vercellese -

Gattinara via libera alla fusione per un solo voto

Contrari anche due consiglieri di maggioranza, ma i due sindaci difendono il progetto con Lenta. A ottobre il referendum.

Gattinara via libera alla fusione per un solo voto. Contrari anche due consiglieri di maggioranza, ma i due sindaci difendono il progetto. A ottobre il referendum.

Gattinara via libera alla fusione per un solo voto

Sette favorevoli contro sei contrari. Per un solo voto, il consiglio comunale di Gattinara ha approvato il procedimento di fusione con il Comune di Lenta. A ottobre è previsto il referendum tra i cittadini, che però non ha valore vincolante. Contro la delibera l’altra sera hanno votato i quattro consiglieri di opposizione e due di maggioranza: Francesco Patriarca, che aveva detto di ritenere illusori i vantaggi economici prospettati (11 milioni in dieci anni), e Luisa Cerri, che ha spiegato di non avere mai visto il progetto.

Le accuse dell’opposizione

Anche da parte dell’opposizione contrarietà al progetto, sia perché si sostiene che Lenta di fatto si ridurrebbe a frazione, sia per il fatto che Baglione si spianerebbe così la strada per la ricandidatura. Una ricostruzione che il primo cittadino ha respinto al mittente (“Mi ricandiderei comunque”).

La difesa dei due sindaci

Così come Daniele Baglione aveva dato man forte durante la riunione di consiglio che si era tenuta a Lenta, così Giuseppe Rizzi l’altra sera era a Gattinara a difendere il progetto di fusione. Baglione ha parlato a lungo dei vantaggi economici e funzionali che potrà avere il nuovo ente, mentre Rizzi ha ricordato che già tempo fa la Regione aveva prospettato accorpamenti ben più ampi di quello attuale.

LEGGI NOTIZIA OGGI DA CASA: IL TUO GIORNALE COMPLETO IN VERSIONE DIGITALE

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente