Notizia Oggi Borgosesia > Politica > No al controllo del vicinato. Sinistra italiana boccia Quarona | LA LETTERA
Politica Borgosesia e dintorni -

No al controllo del vicinato. Sinistra italiana boccia Quarona | LA LETTERA

«Non si può sdoganare l’idea per cui la gestione della sicurezza possa essere cosa da lasciare in gestione ai singoli cittadini o a gruppi più o meno organizzati».

no al controllo

No al controllo del vicinato: Simone Vallana, segretario di Sinistra Italiana-Vercelli e Valsesia, rileva delle criticità nel progetto di Quarona.

No al controllo del vicinato

A Quarona, così come avvenuto in altri paesi (tra cui Grignasco e Pray) il sindaco pensa all’istituzione del “controllo del vicinato”. Sull’ipotesi, interviene il segretario di Sinistra Italiana-Vercelli e Valsesia. «Il sindaco di Quarona sta valutando l’adozione di un progetto di “controllo del vicinato”, gruppi di persone che dovrebbero segnalare situazioni ritenute “sospette”. Tutto ciò al fine di garantire maggiore sicurezza ai cittadini, almeno secondo loro. Vorrei ricordare al sindaco Pietrasanta che esistono già le forze dell’ordine che si occupano della sicurezza dei cittadini e che chiunque veda qualcosa di anomalo può segnalare loro la cosa, senza inventarsi gruppi o gruppetti di controllo».

Incontri con le forze dell’ordine

«Non si può sdoganare l’idea per cui la gestione della sicurezza possa essere cosa da lasciare in gestione ai singoli cittadini o a gruppi più o meno organizzati. Questo genere di cose ci riporta alla memoria periodi molto bui della storia del nostro Paese. Pietrasanta ci ripensi e se davvero ha a cuore la sicurezza dei quaronesi prenda contatto piuttosto con carabinieri e polizia e chieda loro se sono disponibili a organizzare incontri pubblici dove spiegare ai cittadini come poter prevenire al meglio truffe e raggiri».

Un Commento

  • pierluigi ha detto:

    Sono d’accordo con le iniziative di controllo dei nostri paesi, l’ italia e’ in balia dei delinquenti che godono dell’impunita’ e della comprensione dei buonisti di varia estrazione, auspico che anche a Crevacuore si prendano iniziative di controllo e repressione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente