Notizia Oggi Borgosesia > Politica > Pray minoranza spaccata: Eugenio Ferla resta solo
Politica Sessera, Trivero, Mosso -

Pray minoranza spaccata: Eugenio Ferla resta solo

Oggi è in programma il consiglio comunale, dove l’assetto della opposizione verrà forse chiarito una volta per tutte.

Pray spaccato il gruppo di minoranza: Eugenio Ferla resta solo. A meno di due mesi dal voto, il gruppo di opposizione di Pray è già spaccato in due.

Pray spaccato il gruppo di minoranza: Eugenio Ferla resta solo

Una frattura avvenuta lo scorso lunedì all’incontro di Casapinta per definire il futuro assetto dell’Unione montana del Biellese orientale. Al momento di presentare le candidature per la futura Unione, il capogruppo di “Pray verso il futuro” Eugenio Ferla aveva dato il proprio nominativo, ma lo aveva dato anche Carolina Ciliesa, in lista con lui, che di fatto ha preso le distanze da colui che era il proprio candidato sindaco. Anche sulla pagina Facebook del gruppo la comunicazione è chiara: «Il gruppo “Pray verso il futuro” appoggia e promuove la candidatura di Carolina Ciliesa per la minoranza presso l’Unione montana».

«Cado dalle nuvole»

E il diretto interessato dice di “cadere dalle nuvole” riguardo questa spaccatura. «A me – spiega – comunicazioni dirette e precise non sono arrivate. Sono stato alla riunione dell’Unione del Biellese orientale e una componente della mia lista ha detto che lei e un’altra persona si sarebbero dissociate dal gruppo. E questo è consentito. Se uno non ha più identità di vedute e comportamento, può dissociarsi senza problemi». Il problema, dice Ferla, è che l’avrebbe scoperto solo in quella sede. «Nel rispetto dei 522 elettori bisogna mantenere un comportamento coerente e responsabile. Darò seguito al mandato senza problemi. E’ un fatto di responsabilità verso la gente. Devo dire che ho trovato la collaborazione da parte della maggioranza e del sindaco. Opposizione non vuole dire critica fine a se stessa, ma controllare l’operato e attaccare se non c’è qualcosa non va. Darò seguito al mandato anche con la collaborazione con la maggioranza se ci saranno idee che ci accomunano».  Intanto oggi è in programma una riunione di consiglio comunale, dove l’assetto della minoranza verrà forse chiarito una volta per tutte. Tra l’altro, ci sono anche le dimissioni di Ivan Placido.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente