Notizia Oggi Borgosesia > Senza categoria > Gli scapin valsesiani in vendita su Internet
Senza categoria Borgosesia e dintorni -

Gli scapin valsesiani in vendita su Internet

A inserire lo scapin sul portale di Google dedicato alle eccellenze del “Made in Italy” sono stati i due digitalizzatori Eugenia Boscolo e Gabriele Rippa.

Tradizione e modernità si fondono grazie ai progetti della Camera di commercio di Vercelli orientati al digitale. E così sul web ci finiscono pure gli scapin, le tipiche calzature valsesiane realizzate esclusivamente a mano ormai da pochi artigiani.
A inserire lo scapin sul portale di Google dedicato alle eccellenze del “Made in Italy” sono stati i due digitalizzatori Eugenia Boscolo e Gabriele Rippa. Lo scapin va così ad aggiungersi al puncetto, un’altra eccellenza che ha trovato posto sul portale di Google. A collaborare con la Camera di commercio per la stesura dei testi relativi a scapin e puncetto è stata lo scorso anno la Società operaia di mutuo soccorso di Varallo. «Siamo stati contattati dalla Camera di commercio di Vercelli – spiega Ornella Marchi, presidente della Soms – per collaborare nell’inserimento in rete di scapin e puncetto. Così come per le fisarmoniche di Vercelli città, anche per le nostre eccellenze è stato pensato di metterle in vetrina su Google.
Parallelamente la Camera di commercio ha portato avanti, e concluso, il progetto “Eccellenza in digitale”, un percorso di assistenza e formazione per aiutare le imprese a sfruttare al meglio gli strumenti del web. L’iniziativa è durata nove mesi e sono state nel 47 le aziende che vi hanno aderito: 17 appartengono al settore turistico-ricettivo, 15 all’artigianato, otto all’agroalimentare e le restanti sette sono di altre categorie. Il progetto è stato finanziato da Google e Unioncamere, con lo scopo di diffondere la cultura digitale sul territorio vercellese e promuovere il “Made in Italy” in settori di eccellenza come l’agroalimentare, il turismo e l’artigianato.

Articolo precedente
Articolo precedente