Notizia Oggi Borgosesia > Sport > Borgosesia rugbista Michelini si allena con la cyclette della nonna
Sport Borgosesia e dintorni -

Borgosesia rugbista Michelini si allena con la cyclette della nonna

Il ventenne nato a Borgosesia in questa stagione ha giocato a Calvisano, nel Bresciano: «Un paese fantasma».

Borgosesia rugbista Michelini: «Spero che il virus se ne vada, intanto uso la cyclette di nonna…».

Borgosesia rugbista Michelini si tiene in forma

Fino a qualche giorno fa è rimasto bloccato nel Bresciano insieme a qualche suo compagno di squadra. Poi il ritorno a casa, a Sandigliano, dove ha potuto riabbracciare la mamma Anna, il papà Manuele e il fratello Matteo. «A casa insieme a mio papà ho rimesso in sesto una cyclette di mia nonna, che uso per restare in forma. E poi manubrio, elastici e tanti piegamenti nel giardino, nella speranza che questi “arresti domiciliari” finiscano presto». Lorenzo Michelini, nato a Borgosesia nel 2000, è ormai più che una promessa del rugby ed è tesserato da qualche mese per il Calvisano, una delle 12 squadre che partecipano alla serie A della “palla ovale”.

Partite fino a febbraio, poi lo stop

Era una stagione positiva per il pilone valsesiano (112 chili per 184 centimetri), che con la sua squadra di club era in lizza per i play off, prima dell’emergenza Coronavirus, che ha fermato tutto. «Abbiamo giocato fino a inizio febbraio – racconta Michelini -, poi c’è stato lo stop e anche Calvisano è diventato un paese fantasma. Ci sono rimasto fino a due settimane fa, nella casa in cui vivevo con altri due ragazzi della squadra. Il ritorno a casa è stato bello, emozionante, non vedevo l’ora di riabbracciare la mia famiglia».

Appuntamento con la Nazionale

Michelini, che sta diventando uno dei migliori giocatori italiani nel suo ruolo, a luglio avrebbe dovuto indossare la maglia della Nazionale italiana ai Mondiali Under 20 che erano in programma in Italia, ma l’appuntamento è stato rinviato a data da destinarsi: «Il rugby mi manca tantissimo – riprende Michelini – e non riesco proprio a star fermo. Purtroppo non so quando potrò tornare in campo… C’è chi dice addirittura nel 2021».

Sogni in grande in attesa della ripartenza

Il borgosesiano fino allo stop stava giocando bene e con una certa continuità: «Sono stato anche nominato miglior giocatore under 23, è stato un momento magnifico – conclude con orgoglio Michelini – sono riuscito a partire tante volte come titolare, affrontando anche all’estero formazioni di grandissima fama internazionale. E con la Nazionale Under 20 ho partecipato al Sei Nazioni: abbiamo affrontato Galles, Scozia e Francia, mentre non abbiamo potuto misurarci contro Inghilterra e Irlanda. Arrivare in Nazionale maggiore è il mio grande sogno e sono pronto a lavorare anche il doppio o il triplo di quanto fatto finora pur di realizzarlo. Mi immagino già l’emozione dell’esordio, ma poi spero di restarci a lungo con la maglia azzurra addosso».

LEGGI NOTIZIA OGGI DA CASA: IL TUO GIORNALE COMPLETO IN VERSIONE DIGITALE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente