Sport Varallo e Alta Valsesia -

Dufour in crisi nera. Cesano: a Baveno persa la dignità

Ultimo posto in classifica per la squadra, con soli 2 punti in 11 partite.

Dufour in crisi nera. Cesano: a Baveno persa la dignità

Dufour in crisi: domenica un’altra batosta per la squadra.

Dufour in crisi

Una situazione critica. «Domenica a Baveno abbiamo perso la dignità, subendo quattro gol da una squadra che non aveva fatto niente per segnarli». Stefano Cesano, mister della Dufour, non usa mezze parole. E del resto la classifica della sua squadra parla chiaro: ultimo posto con soli 2 punti in 11 partite, peggior attacco con 10 gol segnati, peggior difesa con 27 subiti. Una crisi che ha radici, però, anche più profonde: nessuna vittoria neppure nel mini-campionato volontario della passata stagione, senza retrocessioni ma affrontato comunque dalla società, mentre altre avevano rinunciato. Per trovare l’ultimo successo varallese bisogna andare indietro fino al 27 settembre 2020: 3-1 al Borgovercelli nella prima giornata del campionato di Eccellenza, che sarebbe stato bloccato qualche settimana dopo a causa della pandemia.

Le difficoltà

Per risalire la china ed evitare il ritorno in Promozione il tempo c’è, ma bisogna cambiare rotta, a partire dal match di domenica che vedrà i valsesiani ospitare al Bacci di Roccapietra il Calcio Settimo, che viaggia a metà classifica. «La società ha preso atto di quello che abbiamo visto in campo – riprende Cesano – , le difficoltà sono evidenti, ci sono stati errori nella costruzione della squadra, errori miei e di tutti e del resto 2 punti in 11 partite sono a testimoniarlo. Va detto che a volte per cambiare gli equilibri di una stagione bastano poche cose: qualche partita non meritavamo di perderla, altre addirittura avremmo meritato di vincerle, come a Verbania. Con qualche risultato diverso, probabilmente, sarebbe cambiata la visione delle cose e magari anche la qualità delle prestazioni successive».

L’allenatore

Nonostante una situazione preoccupante, la Dufour ha comunque deciso di non cambiare allenatore: «Apprezzo la stima – continua Cesano – , da altre parti probabilmente il mister l’avrebbero già esonerato. Sono riconoscente alla Dufour per la fiducia che mi ha dato e finché ci sarà la possibilità di invertire la rotta io ci sarò. Però adesso serve una svolta anche da parte dei giocatori: chi vorrà rimanere rimarrà, chi vorrà andarsene verrà sostituito, così come chi si è dimostrato non adeguato alla categoria. Siamo a novembre e i punti disponibili sono ancora tanti, ci sono sicuramente limiti tecnici, ma a questa squadra finora sono mancati soprattutto carattere e lucidità».

Il Borgosesia

Chi invece alla crisi un calcio l’ha dato da tempo è il Borgosesia, che in serie D è sesto in classifica e non perde da quattro giornate. Domenica per i granata trasferta difficilissima sul campo della Sanremese, una delle candidate alla promozione, capace di battere davanti ai propri tifosi anche il Novara. Nel fine settimana calcistico giocherà fuori casa anche il Valduggia in Promozione. I ragazzi di Bigi saranno sul campo dell’Omegna, avversario decisamente di livello. In Prima categoria interessante sfida tra Valdilana Biogliese e Serravallese, in Seconda derby tra Bettole e Maggiora al Comunale di viale Marconi a Borgosesia.

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *