Notizia Oggi Borgosesia > Sport > Silvia Zanolo, ex ragazza prodigio che ha fatto grande il gruppo Wildcats
Sport Gattinara e Vercellese Novarese -

Silvia Zanolo, ex ragazza prodigio che ha fatto grande il gruppo Wildcats

Tra le pioniere di questi sport in Valsesia, la giovane, appena 28enne, vanta diverse esperienze sia in campo nazionale che internazionale.

Silvia Zanolo, ex ragazza prodigio che conduce con passione ginnastica artistica, cheerleading e cheerdance.

Silvia Zanolo, ex ragazza prodigio

Tra le pioniere di questi sport in Valsesia, la giovane Silvia Zanolo, ad appena 28 anni, vanta diverse esperienze sia in campo nazionale che internazionale. Una carriera nella ginnastica artistica iniziata come bambina prodigio: grazie al suo talento ad appena 9 anni, quando ancora frequentava la quinta elementare, si trasferisce a Brescia per militare nella Brixia. Risultati e successi nel 2008 hanno portato Silvia Zanolo ad essere inserita nella rosa della nazionale per le Olimpiadi di Pechino: a pochi giorni dalla partenza, però, il forfait forzato a causa di un infortunio.
LEGGI ANCHE: Wildcats Gattinara applausi in tivù a Italia’s Got Talent | VIDEO

Si ricomincia… con i Wildcats

Un brutto colpo, ma non per una guerriera come la giovane valsesiana che l’anno successivo è tra le fondatrici del Gym & Cheer Wild Cats, che ha sede operativa a Prato Sesia, e con cui si apre una nuova stagione di successi che dura ancora oggi. Una forza e una determinazione che traspaiono già dalla voce e dalle parole che usa Silvia Zanolo nel raccontarsi. «Sono rimasta lontana dalla Valsesia fino alla terza superiore, mentre la quarta l’ho fatta a Novara. Non è stato facile, ma poi ho capito che avevo una vita spesso diversa dai miei coetanei semplicemente perché avevo già presto degli obiettivi».

Futura insegnante

Il percorso di studi continua ancora oggi: Silvia sta entrando nell’ultimo anno della laurea magistrale in scienze motorie. «L’università determina un arricchimento del bagaglio culturale a cui non rinuncerei mai anche se ovviamente, dovendo conciliare il tutto con l’attività della palestra, costa sacrifici – commenta -. L’obiettivo è quello di diventare insegnante, in questo senso sto già facendo esperienza all’istituto Sacro Cuore di Romagnano».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente