Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Varallo, in corsa per i finanziamenti del Coni
Attualità, Sport Varallo e Alta Valsesia -

Varallo, in corsa per i finanziamenti del Coni

Il costo dell’opera, pur rilevante, dovrebbe essere interamente coperto dal finanziamento del Coni

Un impianto sportivo adatto a ospitare ritiri di squadre di ogni categoria. Questo l’obiettivo del Comune di Varallo la cui partecipazione a un bando del Coni potrebbe garantire il finanziamento necessario a riqualificare l’area, nei pressi della zona industriale di Roccapietra, migliorando sia il campo principale, dove si svolgono le partite più importanti, sia quello utilizzato per l’allenamento della squadra giovanile cittadina.

Il progetto, in fase iniziale, è stato realizzato proprio per concorrere all’assegnazione del bando del Comitato olimpico nazionale.

“Abbiamo già spedito la domanda – afferma l’assessore con delega allo sport, Mauro Osti – e gli interventi interesseranno sia il campo grande, dotato di tribuna, sia quello piccolo, adiacente l’area di atterraggio dell’elicottero, dove si allenano i ragazzi del settore giovanile. Le migliorie riguarderanno anche l’impianto di illuminazione e l’area destinata al pubblico”.

Il costo dell’opera, pur rilevante, dovrebbe essere interamente coperto dal finanziamento del Coni al quale è stato inviato lo studio preliminare. “Il progetto ha una duplice valenza – prosegue Osti –: dotare l’impianto di un campo con erba sintetica che consenta lo svolgimento di partite del settore giovanile e

potenziare l’offerta sportiva di Varallo, mettendo a disposizione di squadre professionistiche che vogliono organizzare ritiri in zona strutture adeguate”.

L’amministrazione varallese è da anni impegnata a rendere la città un luogo privilegiato per lo svolgimento di attività ludiche e sportive: “La tribuna del campo più grande è stata realizzata, anni fa, grazie ai fondi di Italia 90 – conclude l’assessore – e con questo bando sarà interamente rifatta, come pure il campo  dove si svolgono gli allenamenti del settore giovanile ormai privo di erba a causa del continuo utilizzo. Vogliamo ampliare quest’area, spostando i  fari troppo vicini alla rete, e posizionarvi il manto in sintetico per permettere ai ragazzini di fare un gioco del calcio di qualità ed eventualmente alle società sportive di giocare gare in notturna”.

Articolo precedente
Articolo precedente