Seguici su

Sport

Vercelli-Oropa di corsa in cinque ore: l’impresa di Francesco

Pubblicato

il

Vercelli-Oropa di corsa in cinque ore: la nuova impresa di Francesco Surace.

Vercelli-Oropa di corsa in cinque ore

Da Vercelli al Santuario di Oropa in 5 ore e 6 minuti. Il borgosesiano Francesco Surace ha chiuso il suo 2020 con una grande impresa sportiva, riportando in auge la storica corsa a staffetta degli anni ‘70. Il 26enne valsesiano, però, ha fatto tutto da solo.

Mille metri di dislivello

Partenza alle 9 del mattino da piazza Cavour, nel cuore del capoluogo provinciale, e arrivo al santuario della Madonna Nera alle 14.06 dopo 54 chilometri (e mille metri di dislivello).

Con la maglia della Pro Vercelli

A dargli forza anche la maglia della Pro Vercelli, che gli avevano consegnato alla partenza il presidente Franco Smerieri e il capitano dei bianchi Alberto Masi, e che Surace ha indossato lungo il percorso.

LEGGI ANCHE: Pro Vercelli, tornano a casa i primi cimeli storici delle bianche casacche

In anticipo di un’ora

«È andato tutto benissimo – ha raccontato lo stesso 26enne valsesiano -. Non ho avuto problemi, mi ero preparato bene e tutto è andato addirittura meglio del previsto: sono arrivato con circa un’ora di anticipo rispetto a quanto prospettato. Determinante è stata la vicinanza dei miei amici: Corrado Zappelloni ha corso insieme a me da Massazza a Biella, Marco Pastore e Carlo Torello Viera, mi hanno affiancato nel tratto di salita da Biella a Oropa».

Tifosi affezionati

«E poi un grazie speciale ad Andrea De Angelis, che mi ha seguito per tutto il percorso con la sua bicicletta, a Carluccio Chiara che dall’auto mi ha dato consigli preziosi per tenere duro alla fine e all’anziano signore, che a Favaro era ai bordi della strada a tifare per me».

LEGGI NOTIZIA OGGI DA CASA: IL TUO GIORNALE COMPLETO IN VERSIONE DIGITALE

Clicca per commentare

Tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *