Seguici su

Attualità

Treno storico Novara-Varallo: oggi l’ultimo viaggio dell’anno

Si sta già lavorando al calendario per il 2024. Ma resta irrisolto il problema della riapertura della linea “vera”.

Pubblicato

il

Treno storico Novara-Varallo: oggi l’ultimo viaggio dell’anno. Si sta già lavorando al calendario per il 2024. Ma resta irrisolto il problema della riapertura della linea “vera”.

Treno storico Novara-Varallo: oggi l’ultimo viaggio dell’anno

L’arrivo alla stazione di Varallo è previsto intorno alle 12.30. Oggi, domenica 17 dicembre, è l’ultima data del 2023 per quanto riguarda i treni storici in partenza da Novara e in arrivo in Valsesia. Un’iniziativa che permette a centinaia di turisti di fare l’esperienza di un viaggio lento su carrozze d’epoca trainate da una locomotiva a vapore, come cent’anni fa. Questa volta sono attesi circa 400 persone: rispetto all’ultima volta si è anche dovuta aggiungere una carrozza per fare stare tutti.

Persone che poi visitano la città (in questi giorni particolarmente suggestiva per gli addobbi natalizi), fanno acquisti e visitano le bellezze della zona. Un buon riscontro per il settore turistico, tant’è che si sta già lavorando per riproporre il treno storico anche nel prossimo anno, con un calendario definito.

Il problema del treno “vero”

Resta invece ancora irrisolto il problema del treno “vero”, cioè di una vera e prorpia attivazione delle linea quotidiana della tratta ferroviaria, come era fino al settembre del 2014. Nel 2024 saranno quindi dieci anni che la Valsesia è senza il treno.

Tra l’altro, la Valsesia sconta anche la carenza di linee con il pullman, in particolare nel fine settimana.

Continua a leggere le notizie di Notizia Oggi Borgosesia e segui la nostra pagina Facebook

4 Commenti

1 Commento

  1. Luisa

    17 Dicembre 2023 at 17:16

    oggi è il 17.

    • Piercarlo Pera

      17 Dicembre 2023 at 17:41

      👍🏻

  2. silvio giubertoni

    18 Dicembre 2023 at 14:06

    Fin quando sindaci e unione montana continueranno a far solo passerella e non si decideranno a promuovere uno studio serio sui collegamenti pubblici della Valsesia con i poli di pianura (Milano,Novara,Torino,Malpensa etc.) con proposte concrete da sottoporre alla regione ,continueremo a sprecare soldi per un (dis)servizio di bus con molte corse lente e inutili invece di poche ,utili e veloci col treno, a costi quasi pari.
    Hai voglia di aspettare la regione Piemonte che esonera dal bollo i Diesel e pensa solo a fare nuove e costosissime strade.
    Consigliere regionale Dago ,se ci sei ,batti un colpo!

  3. Ardmando

    19 Dicembre 2023 at 8:03

    Il Presidente della Fondazione RFI aveva promesso che la linea ferroviaria avrebbe riaperto in tempi non sospetti. Come al solito si trattava di parole vuote, messe li unicamente per fare bella figura davanti alle autorità locali che lo avevano invitato. Non c’è alcun piano per riaprire la Novara-Varallo e tanto meno le altre linee locali chiuse da tempo.

Tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *