Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Autocertificazione della temperatura per entrare a scuola
Attualità Borgosesia e dintorni -

Autocertificazione della temperatura per entrare a scuola

In Piemonte le famiglie dovranno certificare sul diario o su appositi moduli i valori rilevati prima dell'ingresso.

autocertificazione della temperatura

Autocertificazione della temperatura sul diario o su appositi moduli: lo prevede la Regione Piemonte, laddove le scuole non possano misurarla.

Autocertificazione della temperatura

Bambini e ragazzi prima di entrare a scuola dovranno misurare la temperatura e riportare il valore sul diario o su un apposito modulo. L’ha anticipato Alberto Cirio, governatore del Piemonte, in un’intervista all’Ansa.

LEGGI ANCHE: Ministro Azzolina: «La scuola non è un posto fatato dove il rischio Covid è zero»

L’ordinanza

«Un bimbo a scuola con la febbre è un rischio enorme – osserva – avremmo preferito che a misurarla fosse la scuola ma ci è stato detto che non si può; per cui adottiamo un’ordinanza che obbliga le famiglie ad auto-certificare la temperatura sul diario o con apposito modulo. Qualora ciò non avvenisse, dovrà misurarla la scuola».

A casa o a scuola

Il provvedimento conterrà comunque la raccomandazione per le scuole di provvedere. Ma laddove la scuola non potesse farlo, le famiglie saranno tenute a presentare l’autocertificazione dell’avvenuta rilevazione. In caso lo studente si presenti senza autocertificazione, la scuola sarà obbligata a misurare la temperatura.

LEGGI NOTIZIA OGGI DA CASA: IL TUO GIORNALE COMPLETO IN VERSIONE DIGITALE

8 Commenti

  • Any ha detto:

    …e se la temperatura è ok…ma è asintomatico…

  • Tiziano ha detto:

    Quindi ? Cosa cambia ? Alla fine se non lo fanno i genitori sarà obbligata la scuola a misurare la temperatura.
    Di autocertificazioni ne abbiamo fatte fin troppe.

    • any ha detto:

      no intendevo dire…la temperatura che sale è uno dei possibili sintomi…potrebbe anche non esserci…quindi pertanto un bimbo con 36 * va cmq a scuola magari ha cmq il virus…

  • Jenny ha detto:

    In Italia di sicuro, siamo capaci a fare autocertificazioni, per tutto!!!
    Tanta carta, concreto pochino, purtroppo.

  • Jimmy ha detto:

    Non mandateli a scuola quest’anno

    • Laki ha detto:

      È ora di smetterla con questo virus.
      Torniamo a vivere e a lavorare e studiare, come fanno gli altri stati.
      Lo dice l’istituto della sanità, che l’emergenza è finita!
      Naturalmente come tante altre malattie anche più gravi se ci si ammala ci si cura.
      Cosa facciamo una vita chiusi in casa.

  • Tiziano ha detto:

    Signor/ signora any
    Il mio commento era riferito all’articolo.
    Lungi da me di giudicare il suo commento
    Saluti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente