Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Barista Trivero si sposa: lo festeggia tutta la frazione
Attualità Sessera, Trivero, Mosso -

Barista Trivero si sposa: lo festeggia tutta la frazione

I tanti amici di Cereie e dintorni al matrimonio di Roberto “Panda” Pandolfi e con la compagna Deise Catiane

Barista Trivero si sposa: lo festeggia tutta la frazione. Il matrimonio per così dire dell’anno a Cereie.

Barista Trivero si sposa: lo festeggia tutta la frazione

A sposarsi pochi giorni fa è stato Roberto Pandolfi, per gli amici “Panda”, con la sua compagna Deise Catiane. Una coppia che dopo vent’anni di vita in comune e due figli, ha deciso di completare l’opera con il matrimonio. Una festa che non è passata inosservata, vuoi perchè tutti i clienti del “Bar Panda” hanno in qualche modo voluto partecipare e vuoi perchè di Limousine bianche da queste parti non se ne vedono tante. Insomma un evento mondano in piena regola per la piccola frazione di Trivero.  «In realtà sono vent’anni che stiamo insieme – spiega il novello sposo -. Ma abbiamo deciso che era ora di completare l’opera». E la coppia è arrivata accompagnata dalle due “principesse” di casa, ovvero Nicole e Alisa di sei e nove anni. «La Limousine è stata scelta anche per poter portare tutta la famiglia – spiega Pandolfi -. E’ stato bello vedere anche le nostre figlie coinvolte nel matrimonio».

Emozioni per tutti

Arrivo in grande stile davanti alla chiesa di Cereie con la sposa con il classico vestito bianco lungo, accompagnata dalle sue bambine vestite anche loro in bianco per la cerimonia.  «Un ringraziamento va a tutti coloro che hanno partecipato – aggiunge Pandolfi -. E’ stato bello vedere anche i clienti del bar prendere parte alla nostra festa. In queste settimane abbiamo ricevuto davvero tantissimi auguri».
E la festa in qualche modo continua a fine mese: «Il viaggio di nozze lo faremo in Brasile, terra d’origine di mia moglie. Anche lì ci aspetta un’altra festicciola con la mamma e le altre sue sorelle. Andremo giù per qualche settimana con tutta la famiglia ovviamente».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente