Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Borgosesia accoglie la compagna del sindaco eroe: «In ospedale mi ha chiesto di sposarlo»
Attualità Borgosesia e dintorni -

Borgosesia accoglie la compagna del sindaco eroe: «In ospedale mi ha chiesto di sposarlo»

Il primo cittadino di Rocca di Papa portò in salvo i dipendenti comunali durante l’incendio in municipio

Borgosesia accoglie la compagna del sindaco eroe: «In ospedale mi ha chiesto di sposarlo» . Attimi di commozione pochi giorni fa per l’intitolazione di Largo Emanuele Crestini.

La cerimonia

Pochi giorni fa alla cerimonia la compagna Veronica Cetroni che ha commosso con le sue parole. «Avremmo dovuto festeggiare il suo compleanno a fine giugno insieme, invece le cose sono andate diversamente». La donna ha voluto condividere con i presenti il proprio lutto. Subito dopo l’incidente quando ha visto il suo compagno per l’ultima volta in ospedale, lui le aveva promesso che l’avrebbe sposata una volta dimesso dal reparto Grandi Ustionati del Sant’Eugenio. Purtroppo la morte è sopraggiunta. «Sarà per sempre il mio sindaco eroe», continua a ripetere la donna anche sui social dove posta le immagini di quando la coppia viveva momenti felici e spensierati.

Il messaggio del sindaco

Domenica la cerimonia di intitolazione di Largo Emanuele Cristini tra la rotonda di viale Duca d’Aosta e piazza Don Ravelli ha avuto una grande partecipazione da parte della cittadinanza. In prima fila c’erano anche la compagna e gli zii di Emanuele Crestini, emozionati e commossi. Il Comune ha voluto intitolare uno spazio pubblico al sindaco di Rocca di Papa. Paolo Tiramani, sindaco di Borgosesia e parlamentare della Lega, membro della commissione Affari Sociali della Camera dei Deputati, è stato insieme all’assessore all’urbanistica del Comune di Borgosesia Eleonora Guida il promotore dell’iniziativa, e commenta: «Vogliamo con questo piccolo gesto ricordare il gesto di altruismo di un uomo straordinario, un sindaco che ha sacrificato la sua vita per salvare quella dei suoi concittadini, e degli impiegati del suo Comune».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente